Treia: prima edizione del Festival del Lavoro

2' di lettura 13/05/2010 - Il Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro, reduce da un congresso di categoria a Roma, ha scelto Treia come teatro della prima di una lunga serie di edizioni del Festival del Lavoro. “E’ un bel biglietto da visita per il nostro paese, anche se ci preoccupano un po’ i numeri” – ha detto il sindaco di treia Luigi Santalucia.


Si attende, infatti, oltreché la partecipazione di tutti i presidenti dei consigli provinciali dell’ordine e delle università marchigiane, quella di tanti giovani e cittadini. Lezioni di vita e lavoro, poi, da parte di chi di lavoro se ne intende. E’ prevista la presenza per sabato 26 giugno del ministro del lavoro e delle politiche sociali Maurizio Sacconi. Inoltre giornalisti, imprenditori, onorevoli e senatori. Ci sarà il direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli, insieme ad altri giornalisti del Sole 24 Ore e di Italia lavoro, l’onorevole Giuliano Cazzola, il senatore Tiziano Treu, e potrebbero arrivare anche la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e Diego Della Valle.

Come ha spiegato giovedì la presidente del Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro Marina Calderone “non è un evento per gli addetti ai lavori ma una provocazione per disegnare un percorso futuro del lavoro, rivolgendosi soprattutto ai giovani”. Ai ragazzi, principali destinatari dell’evento, saranno dedicati approfondimenti sulla possibilità di effettuare tirocini, su come fare un curriculum e un colloquio di lavoro.

Insomma, un vero e proprio Festival con tanti eventi collaterali che si terranno nei principali gioielli di Treia: la chiesa di S. Filippo, il teatro comunale, la pinacoteca. Dove non mancheranno letture di libri servendo un aperitivo, un dibattito con musica di sottofondo, e riflessioni di lavoro immersi nel verde.


Alla presentazione, avvenuta giovedì presso l’aula consiliare del comune di Treia, anche il presidente della Fondazione Studi Rosario De Luca: “Saranno tre giorni di riflessione sul lavoro e tutte le sue accezioni, con il coinvolgimento di tutte le sue componenti, di oggi e di domani, ma soprattutto di domani che è rappresentato dai giovani” – ha sottolineato il presidente – Si parlerà di lavoro subordinato e autonomo, con la possibilità di avere un parere dagli esperti consulenti del lavoro, provenienti da tutta Italia.







Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2010 alle 16:07 sul giornale del 14 maggio 2010 - 864 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, giorgia giannetti, festival del lavoro