Eventi dedicati a Matteo Ricci al Salone del libro di Torino

2' di lettura 14/05/2010 - L'omaggio a Padre Matteo Ricci sarà al centro degli appuntamenti che saranno ospitati nello stand della Regione, presente alla XXIIIa edizione del Salone internazionale del Libro di Torino Il tema della manifestazione, la memoria, richiama opportunamente il ruolo che ebbe il celebre gesuita maceratese nella Cina del XVI secolo: portare in una terra e in una cultura così diversa dalla nostra un immenso patrimonio storico di saperi e conoscenze.

In programma, in particolare, sabato 15 maggio, una conferenza dal titolo "Matteo Ricci (Macerata, 1552 - Pechino, 1610). L'italiano più amato della Cina. Dall'oblio alla memoria", tenuta dal professor Filippo Mignini, direttore dell’Istituto matteo Ricci per le relazioni con l’oriente di Macerata.


Saranno presentati il catalogo della mostra "Matteo Ricci. Incontro di civiltà nella Cina dei Ming" in corso in Cina, le edizioni in italiano delle opere di Matteo Ricci della Quodlibet di Macerata (Dell’Amicizia, Lettere (1580-1609) e Della entrata della Compagnia di Giesù e Christianità nella Cina), nonché le prossime pubblicazioni delle opere ricciane in programma nell’ambito delle celebrazioni ricciane.


Il 16 maggio ci sarà la presentazione di un altro libro dedicato a Ricci "Dialogo sulle orme di Li Madou". Un'opera di liriche ed acquerelli del poeta Gian Mario Maulo e l'artista Carlo Iacomucci, edito da Ephemeria Edizioni di Macerata. Il libro si compone di ottantadue liriche ispirate a temi esistenziali (vite e morte, volto e silenzio di Dio, natura e persona, cosmo e assoluto, Alfa e Omega del mondo), comuni all'umanesimo cristiano e alla religiosità orientale. La sequenza dei 16 acquerelli, aperta dal mappamondo ricciano in copertina, segue, invece, il percorso di Padre Matteo Ricci dalla terra natale fino all'incontro con la cultura cinese.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2010 alle 17:44 sul giornale del 15 maggio 2010 - 570 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, padre matteo ricci