Treia: sagra del Calcione e del Raviolo

calcione 2' di lettura 14/05/2010 - Ogni buona tradizione ha il suo galateo, capace di unire alle regole della tavola il gusto di una sana alimentazione. Giunta alla sua quarantaseiesima edizione, la «Sagra del Calcione e del Raviolo» di Treia racchiude con questo spirito la ricetta della qualità gastronomica marchigiana.

Un appuntamento che dal 14 al 16 maggio, presso il Mercato coperto, sarà anche quest’anno “servito” impeccabilmente grazie alla specialità treiese, tra le più apprezzate del panorama regionale. «La prossima per me sarà la quarta esperienza all’interno della pro loco dedicata alla sagra del calcione – ha dichiarato Francesco Pucciarelli, presidente della «Pro Treia» – sento perciò il dovere di invitare alla manifestazione quanti ancora non hanno potuto assaggiare il nostro raviolo e la prelibatezza del calcione.


Tramandare le nostre tradizioni attraverso la tavola – ha continuato – ci permette inoltre di rafforzare quel sano rapporto, talvolta dimenticato, col nostro territorio. Voglio perciò ringraziare – ha concluso Pucciarelli – tutto il Direttivo dell’Associazione e quanti anche quest’anno si sono impegnati prima e si adopereranno durante tutte le giornate previste per la buona riuscita della sagra. Un evento per noi davvero significativo che sarà arricchito da musica e da spettacoli così da essere un adeguato preludio alla prossima «Disfida» del bracciale».


Molte infatti le iniziative in programma, iniziate già nella serata di venerdì attraverso «Aspettando la Sagra», appuntamento dedicato appositamente ai numerosi amanti del gioco di carte del Burraco. L’apertura degli stand gastronomici, sabato dalle 19.30, sarà poi arricchita dall’esibizione in piazza della Repubblica, alle 21.30, della band «Spaghetti a Detroit».


Complesso musicale dal vasto repertorio, capace di svariare dai brani classici dello swing fino alle hit italiane e internazionali rivisitate in chiave ska e rock. Denso di eventi è inoltre il programma domenicale, inaugurato dalla suggestiva escursione in mountain bike della prima «Salita al monte Acuto e discesa della valle Sorda». Per la felicità dei visitatori, infine, gli stand rimarranno aperti sia durante il pranzo che nella serata, accompagnati fin dal pomeriggio dalla musica e dai balli di gruppo animati dai «Divieto di Sosta».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2010 alle 19:06 sul giornale del 15 maggio 2010 - 542 letture

In questo articolo si parla di treia, Comune di Treia, sagra del raviolo e del calcione