Morrovalle: Trodica, successo per il memorial 'Pietro Marinucci'

4' di lettura 19/05/2010 - Sabato scorso, con la cena e la premiazione al Park Hotel di Pollenza, si è concluso il primo Memorial Pietro Marinucci, marcato dalla vittoria dell’Inter Master capitanata dal campione del mondo (mondiali ’82) Giampiero Marini.

La piazza d’onore è andata al Papig Team di Hans Peter Marinucci, il terzo posto alla Nazionale Calzaturieri di capitan Graziano Cuccù e quarti i Doctors and friend’s di Giordano Ripa, che però si è “riscattato” giocando la finale con la maglia dell’Inter contro il Papig Team. Gli ex nerazzuri hanno prima battuto la Nazionale Italiana Calzaturieri e poi nella finale hanno vinto facile contro il Papig Team con un secco tre a zero che porta la firma rispettivamente di Nazzareno Canuti, poi di Massimo Ciocci e infine di Fabio Tricarico. Questo quadrangolare di calcio ha visto come protagonista assoluta anche una pioggia battente, che ha obbligato gli organizzatori a spostare l’incontro dal campo sportivo di Trodica allo stadio comunale di Monte San Giusto a Villa San Filippo, il campo della Sangiustese. “Lo scopo del quadrangolare era divertire, ricordare Pietro Marinucci, un personaggio noto a tutti i trodicensi e a tutto il distretto calzaturiero, e raccogliere fondi per la Croce Verde di Morrovalle-Montecosaro” sottolineano Hans Peter Marinucci, il dottore Giordano Ripa e l’imprenditore Vittorio Vipera, soddisfatti per aver centrato i loro obbiettivi. Unico rammarico: un tempo veramente impietoso, pioggia incessante e freddo, che hanno ridotto l’affluenza allo stadio.

Anche il mitico patron della Sangiustese, Antonio Pantanetti, non è sfuggito alla voglia di rivedere in azione i campioni nerazzuri. Sugli spalti curiosi e sostenitori delle quattro compagini non hanno fatto mancare il tifo ed ogni azione era sottolineata da rullate di tamburi, canzoni e dalle classiche trombette da stadio. Un sostegno caldo e piacevole, che contrastava con la situazione meteorologica, un tifo che ci piacerebbe vedere sui campi di calcio del campionato. Sicuramente Pietro Marinucci anche lui appassionato di calcio (è stato dirigente del Trodica Calcio) ha gradito questo Memorial, lui che ha dovuto cercare fortuna andando prima in Svizzera e poi in Germania, con una valigia di cartone molto piccola. Sul campo un forte agonismo e un grande rispetto degli avversari, match di buon livello e combattuti sino alla fine. L’Inter Master ha vinto puntando sull’esperienza ed un’ottima visione di gioco. Ha sempre impostato bene le sue azioni costringendo gli avversari ad affannarsi. Giampiero Marini, capitano dell’Inter Master, indimenticabile eroe dei Mondiali dell’82 ha fatto capire in maniera chiara che giocare lo diverte ancora e molto “specialmente se si scende in campo per iniziative benefiche come in quest’occasione.

Ci presentiamo in campo con tanta passione e tanta voglia di vincere. L’Inter Master permette a molti giovani e meno giovani di confrontarsi con ex campioni e per loro è sicuramente un grande stimolo. Comunque in questi incontri lo spirito sportivo puro si esalta e l’importante è divertirsi e divertire”. Come commenta il debutto di Giordano Ripa nelle file dell’Inter Master nella finale? “Un grande acquisto – sottolinea capitan Marini – la sua grande passione per l’Inter è un buon lasciapassare”. Non potevano non chiedere, ad un campione del mondo, un pronostico per i mondiali in Sudafrica.

“Non mi sembra di poter dare la rappresentativa italiana come favorita, anzi credo che sulla carta ci sono nazionali sicuramente più forti. E’ chiaro comunque che il mio cuore batte per gli azzurri”. Per Graziano Cuccù, titolare della Loriblù, presidente e capitano della Nazionale Calzaturieri: “E‘ sempre un piacere giocare a calcio e farlo contro dei campioni che abbiamo amato e che ci hanno fatto provare grandi emozioni. La Nazionale Calzaturieri è sempre pronta a partecipare ad iniziative benefiche. Peccato la pioggia, ci si sarebbe potuti divertire di più. I ragazzi comunque sono stati contenti di partecipare a questo evento. Abbiamo passato una bella giornata.Sabato prossimo saremo di nuovo in campo a Rapagnano per il Memorial Pier Paolo Antinori (ex dirigente della Confindustria di Fermo e responsabile calzatura per la Russia) contro le rappresentative provinciali di Confindustria. Adesso gli organizzatori stanno pensando alla seconda edizione.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2010 alle 17:49 sul giornale del 20 maggio 2010 - 518 letture

In questo articolo si parla di attualità, morrovalle, pietro marinucci, trodica