Montelupone: convegno della federcaccia sulla 'Gestione della Fauna'

3' di lettura 20/05/2010 - “Dai dati scientifici una effettiva gestione della fauna migratoria”: questo il titolo del convegno che si svolgerà sabato 22 maggio 2010 a partire dalle ore 16 presso il Teatro Nicola Degli Angeli di Montelupone.


Ad organizzare l’incontro è l’Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 “Val di Chienti” (Atc Mc 2) in collaborazione con la sezione Federcaccia di Montelupone e con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Macerata e del Comune di Montelupone. Fitto il programma degli interventi e numerose le autorità presenti, tra cui Paolo Petrini, assessore alla Caccia della Regione Marche, Giuseppe Pezzanesi, assessore provinciale alla Caccia, Nazareno Agostini, assessore provinciale all’Educazione Ambientale, e Pio Chiaramoni, presidente dell’Atc Mc 2.

A fare gli onori di casa saranno il sindaco di Montelupone Giuseppe Ripani e il presidente della sezione Federcaccia cittadina Nazzareno Galassi, moderatore del convegno: “L’incontro di quest’anno – spiega Galassi – vuole porre l’accento sulla necessità di una gestione effettiva del territorio, e si potrà arrivare a questo livello soltanto se si conosce la consistenza della fauna: attraverso censimenti precisi potremo fare un prelievo oculato. Perciò è importantissimo – prosegue il presidente Federcaccia – che i cacciatori a fine anno riconsegnino il tesserino di caccia, poiché dalla lettura di tutti i tesserini si può avere la reale misura dei prelievi fatti nel territorio”.

Finora la riconsegna del tesserino è stata facoltativa, con la conseguenza che solo il 57% dei circa 2300 cacciatori dell’Atc Mc 2 effettua regolarmente questa operazione. Un numero insufficiente per poter avere un quadro completo della situazione, ragione per cui il convegno vuole essere un modo per sensibilizzare i cacciatori e invitare le autorità competenti a rendere la riconsegna obbligatoria, introducendo sanzioni per chi contravviene a questa pratica. “Solo così – conclude Nazzareno Galassi – riusciremo ad avere una lettura dell’effettivo prelievo di fauna sul territorio, attuandone una gestione ottimale”.

Questi gli interventi in programma: Carlo Romanelli, responsabile nazionale della Federcaccia, parlerà della gestione della fauna migratoria; Sauro Giannerini, coordinatore nazionale del “Progetto Colombaccio”, tratterà della gestione di questa specie; Pierfrancesco Micheloni, tecnico Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), illustrerà un’esperienza di cattura e inanellamento a scopo scientifico nel centro di Porto Potenza Picena; Uriano Meconi, dirigente della Regione Marche, spiegherà la pianificazione faunistico-venatoria regionale e il calendario venatorio 2010-2011; Daniele Sparvoli, funzionario della Provincia di Macerata, esporrà le problematiche relative agli appostamenti fissi nel territorio; Andrea Brusaferro, zoologo dell’Università di Camerino, mostrerà le prospettive per il ritorno della starna in provincia di Macerata; infine, Sandro Pacioni, consigliere nazionale dell’Enci (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana), parlerà della cinofilia venatoria e dei risultati della Coppa Europa 2010.

Al termine degli interventi, seguirà un dibattito con i presenti che si concluderà con un aperitivo a buffet. Al convegno, cui sono stati invitati tutti i titolari di appostamenti fissi di caccia rilasciati in provincia di Macerata (sono circa 400), sono chiamati a partecipare tutti i cacciatori e coloro che sono interessati ad una questione che investe in maniera concreta il nostro territorio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2010 alle 17:06 sul giornale del 21 maggio 2010 - 829 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montelupone, montelupone, federcaccia