Tolentino: presentazione dell’ultimo libro di Gian Antonio Stella, successo

2' di lettura 19/05/2010 - Sono state tantissime le persone che hanno seguito la presentazione dell’ultimo libro di Gian Antonio Stella, inviato ed editorialista, intitolato “Negri froci giudei & co. L’eterna guerra contro l’altro” e che si è tenuta nei giorni scorsi al Cine Teatro Don Bosco di Tolentino.

Nel corso della serata, anche con l’ausilio di una ricerca iconografica particolarmente approfondita Stella ha ripercorso, in maniera approfondita e dotta, la storia del razzismo, dal terrore dei barbari alle pulizie etniche tra africani, dalle guerre comunali italiane al peso delle religioni, fino alle piccole storie ignobili di questi giorni. Stella, in pratica ha ricostruito un ricchissimo e inquietante quadro d'insieme di ieri e di oggi del rapporto fra "noi" e gli "altri". Perché "la storia documenta una cosa inequivocabile: l'idea dell"altro" non è affatto assoluta, definitiva, eterna. Al contrario, dipende da un mucchio di cose diverse e è del tutto relativa. Temporanea. Provvisoria".

Nel corso del suo intervento è passato dall'inondazione di odio in Internet, ai cori negli stadi contro i giocatori neri, al risveglio del demone antisemita, alle spedizioni squadristiche contro gli omosessuali, ai rimpianti di troppi politici per "i metodi di Hitler", alle avanzate in tutta Europa dei partiti xenofobi, alle milizie in divisa para-nazista, ai pestaggi di disabili, alle rivolte veneziane contro gli "zingari" anche se sono veneziani da secoli e fanno di cognome Pavan, agli omicidi di clochard, agli inni immondi alla purezza del sangue.

Come a volte capita nella storia – ha detto Stella - proprio negli anni in cui entrava alla Casa Bianca il primo nero è rifiorita la pianta maledetta del razzismo, della xenofobia, del disprezzo verso l'altro che pareva rinsecchita nella scia del senso di colpa collettivo per il colonialismo, per le leggi Jim Crow negli Stati Uniti, per l'apartheid in Sudafrica e soprattutto per l'Olocausto. Al termine dell’incontro Gian Antonio Stella ha risposto alle tante domande del pubblico, alcune della quali sulla “casta”.

L’evento è stato promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali ed alle Pari Opportunità del Comune di Tolentino in collaborazione con l’Associazione Girasole ed il Centro Antiviolenza di Genere.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2010 alle 17:19 sul giornale del 21 maggio 2010 - 487 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino