Herbaria, Capponi presenta i volumi 'Ricette, ricordi e tradizioni sulla cucina tradizionale maceratese'

herbaria 2' di lettura 22/05/2010 - E’ stato il presidente della Provincia, Franco Capponi, a presentare nel corso della terza giornata di Herbaria, ad Abbadia di Fiastra, la nuova iniziativa editoriale della Fondazione Carima dedicata alle tradizioni enogastronomiche maceratesi.

L’opera in due volumi delle sorelle civitanovesi Manuela e Lucilla Di Chiara, dal titolo “Ricette, ricordi, racconti: la cucina tradizionale del territorio maceratese” – ha esordito Capponi – fa riscoprire bei momenti della vita del passato di una famiglia contadina tradizionale dove anche il cibo scandiva il correre dei mesi e delle stagioni. Il presidente della Provincia ha portato testimonianze del grande interesse che la cucina maceratese desta oggi in Italia e all’estero, “riuscendo a far innamorare migliaia e migliaia di persone”.

Il segreto di tanto interesse, secondo Capponi, sta anche nella semplicità e genuinità degli ingredienti: “questi, oltre ad un gusto eccellente, favoriscono pure una corretta alimentazione, caratteristica propria della cosiddetta dieta mediterranea-adriatrica”. I due volumi sono dedicati rispettivamente ai primi piatti ed ai secondi piatti e tutte le ricette sono il risultato di “grande pazienza ed amore da parte delle donne che nelle famiglia contadina erano preposte all’importante funzione della cucina”.

L’autrice Manuela Di Chiara ha ricordato che ogni piatto delle tradizione maceratese è frutto di una minuziosa elaborazione delle tante verdure coltivate negli orti, nonché delle parti meno pregiate delle carni di maiale, agnello, bovino o delle carni bianche degli animali dell’aia contadina. Nel dibattito che è seguito alla presentazione, il giornalista Ugo Bellesi ha tenuto a sottolinare la particolare incisività delle tante foto realizzate da Lucilla Di Chiara per illustrare le ricette. Foto che, insieme a quelle dei due precedenti volumi realizzati dalle stesse autrici per le due precedenti edizioni di Herbaria e dedicati rispettivamente ai dolci e alla cucina marinara maceratese, meriterebbero un mostra.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2010 alle 16:44 sul giornale del 24 maggio 2010 - 550 letture

In questo articolo si parla di enogastronomia, attualità, macerata, provincia di macerata, abbadia di fiastra, franco capponi, herbaria