Tolentino: fondo finalizzato a fronteggiare la crisi economica

luciano ruffini 3' di lettura 24/05/2010 - In considerazione dell’attuale grave situazione di crisi economica ed occupazionale che si trovano ad affrontare diverse famiglie – informa il Sindaco Luciano Ruffini - l’Amministrazione Comunale e l’Assessorato alle Politiche Sociali, come già fatto lo scorso anno, ha stanziato nel Bilancio Comunale, anno finanziario 2010, un fondo finalizzato a fronteggiare tali situazioni di disagio sociale che per l’anno in corso è stato definito in 150 mila euro.

Infatti l’aumento delle difficoltà reddituali delle famiglie, in particolare quelle dei lavoratori e dei pensionati, hanno causato evidenti conseguenze in termini di riduzione dei consumi e maggiore domanda di assistenza.


In particolare, la crescita della cassa integrazione, della mobilità e della disoccupazione stanno avendo un impatto notevole sulle condizioni di vita di molte famiglie. Per questi motivi, anche accogliendo diverse istanze presentate in tal senso da più parti, abbiamo voluto porre ancora più attenzione a tutte quelle situazioni di disagio economico e sociale dovute all’aggravarsi di questo periodo congiunturale negativo, che sta interessando anche il nostro territorio.


Quindi, per accedere ai fondi stanziati, previa verifica del Servizio Sociale dell’effettiva situazione di difficoltà economica da parte del richiedente, anche attraverso la valutazione del reddito (ISEE inferiore o uguale a € 13.000,00) si provvederà alla concessione di un contributo la cui entità verrà stabilita e autorizzata ai sensi dell’apposito Regolamento Comunale.


Il fondo di € 150.000,00 verrà diviso in sei blocchi che rappresentano le criticità individuate in base alle richieste censite:
€ 90.000,00 contributi o prestiti d’onore per situazioni di disagio abitativo (ivi compresi i casi in cui non si è potuto accedere ai contributi regionali per la locazione) e per pagamento utenze arretrate e generi di prima necessità;
€ 12.000,00 per borse lavoro a giovani in cerca della prima occupazione;
€ 12.000,00 per contributi di abbattimento costi dei servizi erogati dal Comune a disoccupati o cassa integrati da almeno due mesi (sconto a partire dal 20% sul costo dei servizi);
€ 10.500,00 per contributi continuativi a soggetti con gravi difficoltà economiche;
€ 7.500,00 per interventi di pubblica utilità pensionati;

€ 8.000,00 per l’impiego in attività lavorative con cooperative sociali di tipo “B” convenzionate con il Comune di Tolentino di soggetti svantaggiati o per favorire l’inserimento lavorativo presso soggetti terzi.


In caso di particolare disagio e per l’erogazione di prestiti d’onore, si potranno valutare anche situazioni con reddito ISEE superiore a € 13.000. La graduazione della priorità degli interventi verrà determinata in base ad apposita relazione del Servizio Sociale previa indagine effettuata in collaborazione con le Forze dell’Ordine, con le Istituzioni e con le Associazioni del Terzo Settore del territorio. All’interno del fondo, in relazione alle priorità ed alle effettive esigenze, le previsioni di stanziamento per ciascun intervento potranno subire variazioni in più o in meno fino al 25%.


Per maggiori informazioni si può contattare l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Tolentino tel. 0733.901321.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2010 alle 17:49 sul giornale del 25 maggio 2010 - 424 letture

In questo articolo si parla di economia, tolentino, Comune di Tolentino