Seminario su Colonialismo e violenza: il caso della Libia

libia 1' di lettura 25/05/2010 - Colonialismo e violenza: il caso della Libia è il titolo del seminario che si svolgerà giovedì prossimo (27 maggio), alle ore 16, nell'aula magna della facoltà di giurisprudenza dell'Università di Macerata.

Il seminario è un approfondimento sulle tematiche relative al colonialismo italiano promosso in concomitanza con la mostra foto/documentaria su L'occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo: 1911-1943, allestita presso l'auditorium San Paolo e aperta fino al 4 giugno. Le iniziative sono a cura dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea, in collaborazione con l'Università di Macerata e l'Associazione nazionale partigiani d'Italia (ANPI).

Nell'ambito dell'incontro verranno affrontate le principali tappe storiche inerenti alle varie fasi del colonialismo italiano in Africa, sia nel periodo liberale che in epoca fascista. In particolare verranno evidenziati i comportamenti dell'esercito nei confronti della popolazione civile, le azioni di rappresaglia contro la resistenza libica, l'internamento e le deportazioni di massa.

Al seminario interverranno Uoldelul Chelati Dirar, professore della facoltà di scienze politiche dell'Università di Macerata, e il curatore della mostra Costatino Di Sante, storico e professore dell'Università di Teramo. I lavori sono coordinati da Natascia Mattucci, professoressa dell'Università di Macerata.

Sempre giovedì, alle 21,30, presso il teatro Ecate di Macerata, sarà proiettato il film Il leone del deserto, per la regia di Moustapha Akkad, con la partecipazione di Anthony Quinn nel ruolo del condottiero libico Omar al-Mukhtar, personaggio di spicco della resistenza libica contro l'occupazione da parte dell'esercito italiano.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2010 alle 17:08 sul giornale del 26 maggio 2010 - 554 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, macerata, seminario, comune di macerata, colonialismo





logoEV