Morrovalle: picchia madre e nonna, disposta la misura di allontanamento

carabinieri 1' di lettura 03/09/2010 -

Prima ancora che il giovane di Morrovalle, che lo scorso 25 agosto aggredì la madre e la nonna, lasciasse l’ospedale dopo le dimissioni, gli è stato notificato dai Carabinieri di Morrovalle il provvedimento del Giudice di allontanamento dalla residenza dei genitori.



Pertanto O.T. di 27 anni che, a causa di una richiesta di denaro e delle chiavi della macchina rifiutata, degenerata poi in estorsione, aggredì violentemente prima la madre e poi la nonna, è ora indagato con l'accusa di tentativo di estorsione aggravato dalle lesioni personali. Infatti, le due donne furono ricoverate in ospedale con 15 giorni di prognosi per la madre e una prognosi riservata per l'anziana. Le due donne, nel frattempo, sono migliorate ed ora stanno bene.

I carabinieri di Morrovalle e Civitanova, intervenuti presso l’abitazione delle donne, avevano ricostruito subito la vicenda e avevano cercato il giovane dapprima in ospedale quindi al SERT, fino a rintracciarlo nel tardo pomeriggio mentre era ancora in stato di agitazione cui scaturiva un ASO presso il nosocomio civitanovese. Era stato steso un rapporto urgente alla magistratura del capoluogo maceratese, annesso alle querele ed al racconto dei fatti. Ora il provvedimento di allontanamento.






Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2010 alle 18:52 sul giornale del 04 settembre 2010 - 1011 letture

In questo articolo si parla di cronaca, morrovalle, aggressione, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bMB