A palazzo Buonaccorsi il convegno 'Attualità di Ricci: interpretazioni, testi, fortuna'

palazzo buonaccorsi 3' di lettura 23/11/2010 -

Si aprono mercoledì 24 novembre nella sala dell’Eneide di palazzo Buonaccorsi a Macerata, i lavori del convegno “Attualità di Ricci: interpretazioni, testi, fortuna”, promosso dal Comitato Celebrazioni e dall’Istituto Ricci per le relazioni con l’Oriente di Macerata nell’ambito degli eventi conclusivi dell’anno ricciano.



Si tratta di un momento di confronto tra studiosi ricciani e sinologi delle Università italiane e straniere per approfondire i modelli e le prospettive di interpretazione storica e dei testi di Ricci, attraverso l’acquisizione anche di nuovi contributi sulla figura ricciana e le implicazioni contemporanee della sua opera storica. Ad aprire i lavori, alle ore 15.30, saranno i saluti del sindaco di Macerata Romano Carancini, del rettore dell’Università Luigi Lacchè e del presidente del comitato celebrazioni ricciane Adriano Ciaffi, cui seguirà la relazione introduttiva di. Filippo Mignini su “Modelli e prospettive di interpretazione ricciana”. .Sarà poi la volta di Veronique Cheynet Cluzel dell’Association Ricci di Parigi su (relazione su Leggere Ricci oggi), cui seguirà la presentazione del video sulla storia del dizionario cinese Grand Ricci e la visita guidata alla mostra “Matteo Ricci. Modello d’Umanità”.

Il 25 novembre i lavori si sposteranno nell’Aula Magna dell’Università di Macerata con una sessione mattutina (ore 9) coordinata da Francesco D’Arelli dell’ISIASO di Roma sul tema “Nuovi documenti per la storia dei riti cinesi”, con relazioni di Adolfo Tamburello dell’Università Orientale di Napoli (Confronti e controversie sul nome di Dio tra Cina e Giappone nei primi anni del Seicento),Cristiana Turini dell’ISIAO (La Cina non vista da Matteo Ricci), Alfredo Maulo, studioso della controversia dei riti, Macerata (Il gesuita P. Giovanni Laureati e le due legazioni pontificie in Cina nella prima metà del Settecento), Fabio G. Galeffi e Gabriele Tarsetti del Centro Studi “Teodorico Pedrini” di Fermo (Documenti inediti di Teodorico Pedrini sulla controversia dei riti cinesi).

La sessione pomeridiana, coordinata da Adolfo Tamburello dell’Università Orientale di Napoli, aprirà alle 15.30 con Fausto Fraisopi dell’Università di Friburgo (L’attualità di Ricci in Leibniz: linguaggio universale e relatività dei riti) e Paolo Petruzzi (Istituto teologico marchigiano, Fermo) (L’instructio della congregazione di Propaganda Fide dell’8 dicembre 1939 e la soluzione della questione dei riti cinesi).

Mentre la seconda parte approfondirà aspetti legati alla lettura di Ricci con ricostruzioni testuali e forme linguistico-retoriche. Relazioni di Francesco D’Arelli dell’ISIAO di Roma (Genesi e costituzione delle Fonti Ricciane di P. D’Elia), Raoul Zamponi dell’Università dello Utah, Logan – USA (Verso un’edizione critica del Dizionario portoghese-cinese di Ricci e Ruggeri) Ciascuna sessione avrà un momento di discussione e conclusione.

L’ultima giornata di convegno proseguirà sul tema delle ricostruzioni linguistiche ricciane coordinata da Giorgio Trentin dell’Università di Macerata vedrà i contributi diVito Avarello dell’Université St. Etienne, Francia (Le opere italiane di Matteo Ricci: tra “desiderio” e questioni di stile), Diego Poli dell’Università di Macerata (I progressi nell’interpretazione della scrittura cinese nell’ambito della missione di Ricci). Concluderà il convegno alle ore 11 una tavola rotonda su “Matteo Ricci (1610-2010) Bilanci e prospettive”. Coordina: Gherardo Gnoli Presidente ISIAO), partecipano Giorgio Trentin (Docente di lingua e letteratura cinese, Università di Macerata), Airaldo Piva (Amministratore Delegato per l’Europa di Hengdian Group), Francesco D’Arelli (ISIAO, Roma ), Xu Xiaohua (Presidente di Hengdian Group Linix Motors) ed interventi liberi.

Le conclusioni delle tre giornate di lavori, che potranno essere seguiti anche nel sito www.padrematteoricci.it, saranno a cura del Gherardo Gnoli dell’ISIAO.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2010 alle 16:04 sul giornale del 24 novembre 2010 - 724 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eFJ