Neve: l'organizzazione del Piano antineve ramificata su tutta la Provincia

spazzaneve 2' di lettura 26/11/2010 -

Da meno di 24 ore è entrato in operatività il piano antineve della Provincia di Macerata. Mezzi sgombraneve e spargisale del settore viabilità e di alcuni ditte appaltatrici sono in funzione lungo le strade provinciali nella zona di Monte Prata, Frontignano di Ussita, Sassostetto di Sarnano e Bolognola, dove il manto nevoso ha raggiunto in alcuni punti i quindici centimetri.



E’ nevicato quasi ininterrottamente per tutta la notte ed anche venerdì mattina sta nevicando a tratti, come riferisce l’assistente stradale Maurizio Belli che sta coordinando sul posto le varie squadre. E’comunque assicurata la percorribilità di tutte le strade; tuttavia sono indispensabili pneumatici adeguati.

“Si tratta di località tutte ad altitudini superiori ai mille metri – spiega dalla sala operativa del settore viabilità a Macerata, Massimo Bonfigli – ma la struttura provinciale è allertata e pronta ad intervenire anche a quote più basse appena se ne ravvisi la necessità”. Il piano organizzativo predisposto dalla Provincia di Macerata per far fronte alle nevicate durante la stagioni invernale ha previsto la suddivisione dell’intero territorio provinciale (circa 1.500 km di strade) in 66 comparti. Meno estesi, in genere, quelli montani o di alta collina, più grandi invece quelli delle aree pianeggianti o basso collinari. Ciò allo scopo di intervenire con maggiore immediatezza impiegando uomini mezzi dislocati localmente.

Per ogni comparto, in ausilio al personale del servizio viabilità (cantonieri, assistenti stradali, ecc) della Provincia, opereranno in appalto imprese private con mezzi adeguati sia allo sgombero neve, sia allo spandimento di sale o graniglio utile a prevenire la formazione di ghiaccio. In pieno inverno, in presenza di forti e diffuse nevicate, la forza umana impegnata supera le 200 unità, tra personale interno della Provincia e personale delle imprese appaltatrici dei mezzi. La struttura centrale, diretta dall’ing. Alessandro Mecozzi e coordinata dal responsabile della viabilità, ing. Goffredo Nobili, comprende diversi funzionari tecnici che sovrintendono a determinate aree territoriali, ognuna con un determinato numero di zone del “piano neve”.

Tra i mezzi di proprietà della Provincia utilizzati per lo sgombero neve figurano anche alcune turbine, condotte da personale specializzato, che vengono utilizzate quando il manto nevoso raggiunge una consistenza rilevante ed in genere vengono messe in funzione nelle strade montane ad alte quote, soprattutto nel comprensorio delle stazioni sciistiche. Quasi un milione di euro è la spesa media annua che la Provincia sostiene per il piano antineve.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2010 alle 16:20 sul giornale del 27 novembre 2010 - 631 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ePc





logoEV