Sgominata banda autrice di numerose rapine nelle Marche

carabinieri 03/02/2011 -

Una complessa attività ha coinvolto i carabinieri della compagnia di Fabriano in un'operazione che ha interessato la provincia di Ancona, Macerata e Fermo. Sono stati identificate sette persone che, in concorso tra loro, si sono resi responsabili di nove rapine, due delle quali commesse a Fabriano il 9 ed il 17 dicembre del 2009, rispettivamente in danno dello slot Casinò e call center, e le restanti a Tolentino, Civitanova Marche, Monte San Giusto, Corridonia e Porto Sant'Elpidio.



Le indagini sono state avviate a seguito delle rapine avvenute a Fabriano. I militari del nucleo operativo, agli ordini del luogotenente Ferdinando Di Cesare, nel corso di una perquisizione seguita nell'abitazione di un pregiudicato, hanno rinvenuto e sequestrato un paio di scarpe ed una felpa simili a quelle indossate da uno dei rapinatori in occasione della tentata rapina allo slot Casinò.

Grazie alle immagini delle telecamere a circuito chiuso dell'esercizio è iniziata una fase investigativa che ha condotto all'individuazione di uno dei sei rapinatori che componevano la banda e, in un secondo momento, anche degli altri cinque. Al gruppetto si era aggiunta anche una donna. Alcuni di essi sono responsabili della rapine negli esercizi commerciali nelle provincie di Fermo e Macerata. A conclusione delle indagini i militari hanno inoltrato un'informativa alle procure competenti, imputando ai responsabili i reati di rapina aggravata in concorso tra loro.

La Procura di Fermo ha emesso un decreto di perquisizione nei confronti di uno degli indagati che, in concorso con uno dei destinatari delle misure cautelari, si sarebbe responsabile di due rapine e di sequestro di persona (fatti avvenuti il 4 e il 29 dicembre 2009 in Porto Sant'Elpidio).





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2011 alle 19:00 sul giornale del 04 febbraio 2011 - 573 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, carabinieri, rapina, fabriano





logoEV