Pienone alla Filarmonica per il secondo week end di Audizioni Live

premioSisme 06/02/2011 -

Ogni serata il pienone al teatro della Filarmonico Drammatica di Macerata , che quasi mai riesce a contenere l’entusiasmo dei molti appassionati della musica d’autore, protagonista in queste settimane alle Audizioni Live di Musicultura , prima fase del festival della canzone popolare e d’autore, che intraprende qui il suo cammino fino alle serate finali che avranno come palcoscenico lo Sferisterio di Macerata (17, 18, 19 giugno).

Pienone alla Filarmonica per il secondo week end di Audizioni Live



Domenica 6 febbraio si è chiuso il secondo week end che ha visto altri sei artisti esibirsi dopo quelli che hanno calcato lo stesso palcoscenico nelle serate di venerdì e sabato. I fratelli Corimé da Brescia, Ettore Giuradei da Provaglio d’Iseo (Bs), i due gruppi romani La Parte Solida Del Cielo e Marta Gi And The Gi Monkeys, e poi ancora Matteo Sperandio And The Q-Artet da Terni e i siciliani Sindrome Di Peter Pan da Barcellona Pozzo Di Gotto (Me) hanno formato il sestetto di domenica.

Mentre sabato 5 febbraio, oltre al premio Sisme della serata, consegnato dall’assessore ai servizi sociali del comune di Macerata Stefania Monteverde “al gruppo che ha fornito la performance più convincente”, secondo la definizione del vicepresidente Ezio Nannipieri, rappresentante della commissione d’ascolto, che ha premiato i Piccola Bottega Baltazar, convincente formazione padovana guidata dalla profonda voce di Giorgio Gobbo, ha visto le musiche e i canti popolari rivisti dai messinesi Malanova, originale formazione che porta nei teatri e nei festival popolari, italiani e internazionali, da oltre dieci anni la calda tradizione siciliana. Sul palco della Filarmonico Drammatica anche la forma canzone tipicamente cantautorale di Patrizio Maria, ispirato dall’Ivan Graziani più ironico, ma con un tocco certamente più “rockeggiante”. Poi la coraggiosa chitarra e voce della cantautrice garganica d’origine, ma forlivese d’adozione, Paola Di Capua, l’approccio psichedelico del cesenate Andrea Cola e il pop jazz della cantautrice milanese Irene “Airìn” Maggi, a suo agio di fronte alla commissione d’ascolto capitanata dal direttore artistico Piero Cesanelli. Non smette di sorprendere e di entusiasmare Musicultura, che riesce ogni sera a raccogliere un pubblico sempre più numeroso con elementi semplici, ma carichi di intensità: un piccolo palcoscenico, tre brani per ogni artista e qualche frammento di storia e di tecnica musicale.

Archiviato anche il secondo week end, il prossimo si aprirà giovedì 10 febbraio a partire dalle 21, per proseguire fino a domenica 13 febbraio con altre proposte artistiche, dalle quali scaturiranno i sedici finalisti Musicultura. Tutte le esibizioni potranno essere seguite in diretta streaming sul web. La diretta è curata dall’agenzia di comunicazione Halleymedia (www.halleymedia.com) che la trasmetterà sul proprio portale www.centroitalia.tv, in collaborazione con www.musicultura.it e allargata a numerose altre web sparse in tutto il Paese, appartenenti alla Federazione Italiana MicroWeb TV.

Al termine delle audizioni, Musicultura proclamerà i 16 finalisti del concorso. I loro brani, inseriti nel cd compilation di Musicultura, verranno programmati da Radio 1 Rai e sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia, che in questa edizione è così composto: Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Tiziano Ferro, Giorgia, Maurizio Maggiani, Dacia Maraini, Gino Paoli, Pau (Negrita), Vasco Rossi, Teresa Salgueiro, Michele Serra, Daniele Silvestri, Paola Turci, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Lello Voce.

Alla fine, saranno otto i vincitori che si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata nel corso delle serate finali del festival, il 17, 18, 19 giugno 2011. Al vincitore assoluto andranno i 20.000,00 euro del Premio Banca Popolare di Ancona. Saranno inoltre assegnati la Targa della Critica (5.000,00 euro) e i premi per il miglior testo, la migliore musica e la migliore interpretazione (del valore di 2.500,00 euro ciascuno).

Segreteria Musicultura:

musicultura@musicultura.it

071.7574320







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2011 alle 16:32 sul giornale del 07 febbraio 2011 - 690 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, musicultura, musicultura festival, piccolabottegabaltazar stefaniamonteverde, teatro società filarmonica, airin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g6J





logoEV