Un nuovo centro per i malati di Alzheimer in città

La Sorgente 1' di lettura 07/02/2011 -

E' stato inaugurato sabato il centro diurno per malati di Alzheimer, La sorgente, a Villa Cozza, in via Beniamino Gigli.





Si tratta di un istituto per trenta posti in grado di ospitare i malati nell'intera giornata. All'inaugurazione hanno presso parte il sindaco, Romano Carancini, l'assessore ai Servizi sociali Stefania Monteverde, la responsabile dell'Ambito territoriale, Brunetta Formica, il cappellano dell'ospedale in rappresentanza del vescovo, e i rappresentanti del cda dell'Ircr.

Il centro La sorgente collaborerà con l'analogo centro diurno del Comune La farfalla, che dispone di diciotto posti. "E' un nuovo servizio che l'Ircr offre alla città - dice Paola Agnani, presidente dell'Ircr - e il merito è della nostra precedente amministrazione; vogliamo comunque dare risposte a quella fascia debole della popolazione di anziani e non si tratta solo di un'opera di sostegno al malato ma anche al contesto sociale e alla famiglia costretta ad affrontare una prova estremamente gravosa". Per quanto riguarda le modalità organizzative, il Centro, attraverso un pullman, passa a prendere il malato e lo riaccompagna all'abitazione in serata. Il pranzo si svolge al centro. Per informazioni, 0733/240305. (ss.)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2011 alle 16:18 sul giornale del 08 febbraio 2011 - 966 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, la sorgente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g8t





logoEV