Cingoli: vasta esercitazione per la lotta agli incendi boschivi

2' di lettura 10/07/2011 -

In una delle giornate dal punto di vista meteorologico più a rischio per gli incendi boschivi, si è svolta a Cingoli (Macerata), in località San Giuseppe, una vasta esercitazione di protezione civile organizzata dalla Provincia di Macerata, in collaborazione con la Regione Marche, il Corpo Forestale dello Stato e i Vigili del Fuoco, a cui hanno assistito “osservatori” di Croazia, Cipro, Spagna.



Sono questi, infatti, alcuni dei sette partner stranieri della Provincia di Macerata nel progetto “Protect”, volto ad individuare un “modello europeo integrato per proteggere i boschi del Mediterraneo dagli incendi”. Grazie anche alla sua esperienza e alla sua organizzazione in questo settore, la Provincia di Macerata è stata scelta come ente capofila del progetto triennale finanziato dall’Unione Europea per un milione e 611 mila euro.

Assenti per ragioni organizzative interne al loro Paese i rappresentanti della Regione del Peloponneso (Grecia) e dell’Autorità nazionale delle Foreste del Portogallo, l’esercitazione si è svolta anche con il supporto di due partner scientifici del progetto: l’Università di Camerino e l’Università delle Provenza (Francia). Circa 150 uomini, con vari compiti, hanno preso parte complessivamente alle diverse fasi di spegnimento (dall’avvistamento alla bonifica dell’area) di una vasto incendio boschivi simulato all’interno dell’area boschiva di San Giuseppe.

Circa la metà dei partecipanti erano volontari di protezione civile appartenenti a diversi gruppi comunali, ad associazioni di settore e alla Croce Rossa. Il resto era costituito da Vigili del Fuoco in turno libero, appartenenti al comando di Macerata e ad altri distaccamenti, nonché da agenti del Corpo Forestale dello Stato, il cui comando regionale ha messo a disposizione anche il proprio elicottero, attrezzato per effettuare lanci di acqua.

Nel briefing finale sono intervenuti il responsabile regionale della protezione civile, Roberto Oreficini, l’assessore provinciale Leonardo Lippi, il vice comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato, Fabrizio Mari, il vice comandante dei Vigili del fuoco, Carlo Iammarino e il responsabile regionale del volontariato di protezione civile, Roberto Natali.

Tutti si sono complimentati per il buon esito dell’esercitazione ed hanno fornito agli “osservatori” stranieri” informazioni tecniche ed organizzative. E’ stato così soddisfatto anche l’interesse dimostrato dai partner, i quali hanno seguito con molta attenzione ogni fase dell’esercitazione, di volta in volta preannunciata e poi dettagliatamente descritta dal responsabile del servizio protezione civile della Provincia di Macerata, Luigi Vissani.








Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2011 alle 21:44 sul giornale del 11 luglio 2011 - 718 letture

In questo articolo si parla di macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nbm





logoEV