Tolentino: Alessio Boni e Marcello Prayer ne 'Il canto degli esclusi' inaugurano la stagione del Don Bosco

Alessio Boni 16/10/2012 - Con Il canto degli esclusi concertato a due per Alda Merini si apre il sipario giovedì 18 ottobre sulla stagione del Teatro Don Bosco di Tolentino e il giorno seguente – venerdì 19 ottobre – su quella del Teatro Rossini di Pesaro.

Protagonisti dello spettacolo – in scena a Pesaro anche sabato 20 e domenica 21 ottobre - sono Alessio Boni, personaggio di spicco della nuova scuola teatrale e cinematografica italiana, vincitore del Nastro d’Argento per La meglio gioventù e del Globo d’Oro per Quando sei nato non puoi più nasconderti, e l’astro nascente Marcello Prayer (La meglio gioventù). I due attori reinterpretano i versi di una delle voci più potenti e prolifiche della poesia contemporanea, Alda Merini in un lavoro nel quale voce e corpo si fanno strumento per far risuonare la poesia nella sua universalità. “Dopo Pavese e Pasolini – scrivono i due protagonisti nelle note allo spettacolo - abbiamo scelto di continuare il gioco della poesia nella nudità scenica con Alda Merini, dove le nostre voci si alternano e s’intrecciano (come sempre) per diventarne una, a cadenzare la ritmicità del suo verso di forte intensità emotiva nel grumo di contraddizioni che l’hanno abitata. Abbiamo immaginato d’ascoltare la sua voce dettarci, come gli antichi rapsodi, il libro di poesia da mettere in voce: così è nata la necessità di questo altro viaggio che ora proponiamo.”

Alessio Boni nasce a Bergamo e dopo esperienze di diversa natura s'iscrive all’accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico dove si diploma nel 1992 con un saggio sull’Amleto shakespeariano. Nel frattempo è interprete teatrale con Orazio Costa, Peter Stein, Luca Ronconi e Giorgio Strelher. Al cinema esordisce nel 1991 con Gioco perverso di Italo Moscati, mentre nel 1993 è diretto da Liliana Cavani in Dove siete? Io sono qui, anche se è con la televisione che ottiene la popolarità: infatti nel 1998 (dopo un soggiorno a Los Angeles nel 1995 e aver calcato le scene in Sogno di una notte di mezza estate, Peer Gynt e L'avaro di Molière con la regia del grande Giorgio Strehler) è protagonista della miniserie La donna del treno di Carlo Lizzani ed entra nel cast del fortunato Incantesimo (1998 – 2001).

È apprezzato da pubblico e critica quando viene scelto da Marco Tullio Giordana per La meglio gioventù (2003), dove è il fratello problematico di Luigi Lo Cascio, ottenendo nel 2004 il Nastro d’Argento come Miglior Attore Protagonista. Insieme a Giordana lavorerà ancora in Quando sei nato non puoi più nasconderti (2005), che gli varrà il Globo d’Oro come Miglior Attore Rivelazione, e in Sanguepazzo (2008). Intanto viene diretto da Angelo Longoni in Non aver paura (2005), dove è l’ex marito di Laura Morante, e da Cristina Comencini nel film candidato all’Oscar come Miglior Film Straniero nel 2006 La bestia nel cuore (2005), ancora con Lo Cascio e Giovanna Mezzogiorno. È il 2006 quando è protagonista di Viaggio segreto di Roberto Andò e ottiene un altro Globo d’Oro come Miglior Attore per la prova resa in Arrivederci amore, ciao di Michele Soavi. Nel 2009 torna al cinema con il film di Stefano Incerti Complici del silenzio, lo troviamo nella fiction Puccini e davanti alla macchina da presa per Stefania Sandrelli al suo debutto alla regia con Christine Cristina. Nel 2010 è nel cast di Tutti pazzi per amore 2 in The Tourist, di Florian Henckel von Donnersmarck e in Sinestesia di Erik Bernasconi.

Marcello Prayer esordisce al Piccolo Teatro della città di Bari nel 1984 con In alto mare, diretto da Eugenio D’Attoma. Segue una lunga carriera teatrale, durante la quale partecipa, tra gli altri, ad Assassinio nella Cattedrale di T.S. Eliot, per la regia di Manzari (1988); Il purgatorio. La notte lava la mente e Commedia dell’inferno regia di Federico Tiezzi; La tragedia di Amleto, principe di Danimarca di Shakespeare per la regia di Orazio Costa Giovangigli (1993), Romeo e Giulietta e Iliade (1998/99), oltre a Bella e la Bestia (2000/01), tutti per la regia di Maria Grazia Cipriani. Esordisce al cinema nel 2003 con La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana. Seguono La casa delle donne di Mimmo Mongelli (2003), Quando sei nato non puoi più nasconderti di Marco Tullio Giordana (2005), Shooting Silvio di Bernardo Carboni (2007), Il dolce e l’amaro di Andrea Porporati(2007) e L’ultimo Crodino di Umberto Spinazzola. In televisione ricordiamo le sue partecipazioni a Ama il tuo nemico 2 regia di Damiano Damiani (2001) e Il furto della Gioconda di Fabrizio Costa (2007).

Informazioni per la data di Tolentino presso Teatro Don Bosco tel 0733 972220 e Compagnia della Rancia tel 0733 960059 - 199 446 162, per le date di Pesaro biglietteria del Teatro Rossini tel 0721 387620. Inizio spettacoli: Tolentino ore 21, Pesaro venerdì e sabato ore 21, domenica ore 17.

 

 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2012 alle 16:15 sul giornale del 17 ottobre 2012 - 1161 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, pesaro, tolentino, amat marche, alessio boni, marcello prayer

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/E2h