Tolentino: Gabriela Eleonori dirige 'Il Povero Piero' di Achille Campanile

Maschera di teatro 30/10/2012 - Sabato 3 novembre torna la stagione di prosa di Tolentino. Infatti per il secondo appuntamento in cartellone va in scena, presso il Teatro Don Bosco, un classico della commedia dell’assurdo: Povero Piero di Achille Campanile.

È possibile fare una riflessione seria sulla vita e sulla morte, ridendo spensieratamente? Questa è la sfida lanciata da Achille Campanile, uno dei maggiori umoristi italiani del ‘900 e vero funambolo della parola; uno scrittore pungente che riesce ad essere mordace ridicolizzando tutti quei comportamenti che fanno parte di una ritualità che sembra ormai meccanica, scontata ma a cui nessuno sembra voler rinunciare.

La storia stigmatizza ironicamente, con un grottesco susseguirsi di eventi, il decesso improvviso del capofamiglia e ridicolizza i comportamenti usuali e tipicamente italiani, intrisi di convenienza nei confronti di parenti o amici. Le vicende si complicano con l’arrivo di nuovi personaggi, riuscendo ad imporre, come nell’intento dell’autore - maestro del teatro dell’assurdo - un ritmo sempre più stringente ed esilarante verso il finale dalle imprevedibili conseguenze.

La regista Gabriela Eleonori ha raccolto questa sfida con gli allievi del Centro Teatrale Sangallo di Tolentino che portano in scena un testo ormai classico.
Povero Piero: inizio spettacolo ore 21.15. Biglietti in vendita mercoledì 31 ottobre e venerdì 2 novembre dalle ore 18 alle ore 20, e sabato 3 novembre a partire dalle 18.15.
Per informazioni 0733 960059 – www.teatrovaccaj.it - info@teatrovaccaj.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2012 alle 19:09 sul giornale del 31 ottobre 2012 - 491 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FwZ