L’impresa è giovane a Macerata, in crescita l’imprenditoria under 35: con 160 nuove attività è il 10% del totale delle imprese.

Stretta di mano, assunzione, lavoro, business 3' di lettura 05/11/2012 - Nonostante la contrastante situazione economica e le difficoltà incontrate dalle imprese, dati incoraggianti provengono dal settore dell’imprenditoria giovanile, come emerge dalle rilevazioni recentemente pubblicate dalla Camera di Commercio di Macerata e rielaborate da Confartigianato Imprese Macerata.

Nella provincia di Macerata, infatti, aumentano le imprese giovanili, ovvero quelle in cui la partecipazione di giovani under 35 sia superiore al 50%, con riferimento alla natura giuridica, all’eventuale quota di capitale sociale detenuta e alla percentuale di giovani under 35 presenti tra gli amministratori, titolari o soci dell’impresa: rispetto all’inizio dell’anno, queste passano da 3.575 a 3.816 unità, pari al 10,47% del totale delle imprese presenti sul territorio. Saldo positivo, dunque, con 160 nuove iscrizioni al Registro delle Imprese contro le 95 cessazioni.

Le imprese under 35 si concentrano principalmente nei comuni di Civitanova Marche (560 unità) e Macerata (449 unità), dove rappresentano, rispettivamente, l’11,9% ed il 10,56% del totale delle imprese attive. Meno numerose, ma più incidenti sul totale quelle ubicate nei comuni di Poggio San Vicino (17%), Bolognola (15%) e Recanati (15%). Dati, questi, in sintonia con quelli regionali: nelle Marche, infatti, le imprese giovanili sono oltre 15.700, oltre 900 unità in più rispetto all’inizio dell’anno, pari quasi al 10% del totale delle imprese attive. Nello specifico, tra i settori in cui l’imprenditorialità dei giovani è più forte nella nostra provincia, troviamo quello del commercio (all’ingrosso e al dettaglio, comprensivo anche della riparazione di autoveicoli e motocicli) con oltre 990 imprese attive, e quello delle costruzioni, per lo più specializzate, con 885 imprese attive. Attraggono l’imprenditoria giovanile anche i settori dell’agricoltura e della ristorazione, rispettivamente con 326 e 321 imprese attive in provincia.

<< L’ottimismo ed il rinnovato spirito imprenditoriale che i giovani dimostrano – sottolinea Pacifico Berrè, responsabile del Progetto Domani di Confartigianato Imprese Macerata – sono indice dell’importanza degli interventi, pubblici e privati, che sostengono l’imprenditorialità giovanile sul territorio e inducono la Confartigianato a proseguire con impegno il Progetto Domani, percorso rivolto ai giovani aspiranti imprenditori, con possibilità di formazione, tutoraggio ed accompagnamento per avviare e sostenere la creazione di una nuova impresa. La situazione occupazionale dei giovani – continua Berrè – è quanto mai critica: per questo è necessario creare per loro occasioni di crescita, valorizzandone pienamente i talenti e le potenzialità. Il Progetto Domani, avviato da 6 anni, ha consentito di formare oltre 2000 giovani, molti dei quali hanno intrapreso con successo una nuova attività d’impresa>>.

Inoltre la Confartigianato mette a disposizione degli interessati un servizio di consulenza nell’accesso ai contributi per le imprese, anche alla luce dei bandi emanati dalla Provincia di Macerata (la cui scadenza è stata prorogata al 21/11/2012) e da Invitalia, grazie ai quali potranno essere finanziate numerose nuove attività imprenditoriali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2012 alle 23:16 sul giornale del 06 novembre 2012 - 349 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, macerata, civitanova marche, imprenditoria, giovanile, under 35

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FIb





logoEV