Volley Lube: Stankovic, 'Bene il secondo posto, dobbiamo puntare sempre in alto'

Dragan Stankovic 3' di lettura 18/12/2012 - "Ritengo - dice il centrale serbo della Cucine Lube Banca Marche, alla quarta stagione consecutiva in biancorosso - che possiamo essere molto soddisfatti di come abbiamo chiuso il girone di andata del campionato."

"Abbiamo iniziato la stagione alla grandissima, e poi siamo riusciti a rimanere su livelli molto alti nonostante gli infortuni di due giocatori importantissimi come Kovar e Savani, e poi anche i problemi al ginocchio che hanno considerato Starovic nell'ultimo periodo. Guardate ai bei recuperi che abbiamo firmato contro Trento, Cuneo e Verona, in cui approcciando la partita in maniera diversa avremmo sicuramente potuto conquistare anche il bottino pieno. Il nostro secondo posto è assolutamente meritato, e premia la caparbietà di una squadra che ha dimostrato di saper affrontare nella maniera giusta ogni tipo di difficoltà. E per il futuro, dovremo andare avanti su questa strada, nella speranza di poter riavere il prima possibile tutta la rosa nuovamente a disposizione.L'obiettivo in campionato resta quello di agguantare la prima posizione, e per riuscirci nel girone di ritorno non dovremo lasciare per strada praticamente nulla. Impresa difficile, ma dobbiamo essere convinti di potercela fare. Le potenzialità necessarie le abbiamo, il carattere anche".

"Personalmente - continua Stankovic - sono contento solo a metà, perché penso di aver giocato bene nella prima parte della stagione, e di non essere riuscito invece ad esprimermi su certi livelli in alcune partite importanti, tipo in quella contro Trento ed in casa con Modena, tanto per fare qualche esempio. Domenica scorsa con Vibo Valentia è andata bene. Devo continuare a lavorare molto sodo ogni giorno, l'obiettivo mio, come anche quello dei miei compagni, è di fornire alla squadra il massimo contributo possibile, in ogni gara. Si può e si deve sempre migliorare, e dobbiamo allenarci quotidianamente con questo chiodo fisso in testa".

"Ci attendono degli appuntamenti molto importanti in questo dicembre - conclude Stankovic - Prima dobbiamo pensare a battere San Giustino, perché come ho già detto, da qui in avanti ogni punto in palio nelle gare di Regular Season può risultare decisivo per i piani più alti della graduatoria. E poi ci dovremo concentrare sulla coppa Italia, un obiettivo molto importante per la nostra squadra. Latina nei quarti? In una partita secca con la posta in palio così alta tutti gli avversari possono essere pericolosi. Dovremo quindi affrontarla sfoderando una grande prestazione, perché la final four di Assago è un appuntamento a cui teniamo tutti moltissimo".

Kovar e Savani sono stati ospiti molto speciali lunedì mattina presso la sede aziendale della Bros Manifatture di Montegiorgio (FM), produttrice di gioielli e orologi, che da quest'anno è partner della A.S. Volley Lube con il marchio Brosway. Il titolare Lanfranco Beleggia e sua figlia Beatrice hanno fatto gli onori di casa al direttore sportivo Stefano Recine e agli atleti biancorossi Jiri Kovar e Cristian Savani, i quali a conclusione della mattinata si sono intrattenuti simpaticamente anche con alcuni dipendenti dell'azienda che sono super tifosi della squadra campione d'Italia, per scattare delle foto e firmare autografi. La Brosway ha omaggiato i suoi ospiti della cucine Lube Banca Marche di un bellissimo bracciale appartenente alla nuova collezione uomo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2012 alle 16:20 sul giornale del 19 dicembre 2012 - 537 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, lube, volley, stankovic, dragan stankovic, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Hpv





logoEV