Al via la quarta edizione della rassegna 'Non a voce sola'

05/07/2013 - Prenderà il via il 10 luglio e l’11 luglio da Macerata la quarta edizione Non a Voce Sola, la rassegna di poesia filosofia, narrativa, arte e musica al femminile, il cui programma è stato presentato questa mattina in una conferenza stampa nella sala consiliare del Comune di Macerata.

Il festival è itinerante e coinvolge un circuito di 15 comuni marchigiani Macerata, Pollenza, Numana, Senigallia, Fermo, Ancona, Sirolo, Civitanova Marche, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Tolentino, Porto Sant’Elpidio e Corridonia.

Alla presentazione hanno partecipato gli assessori alla Cultura e alle Pari opportunità, rispettivamente Stefania Monteverde e Federica Curzi, la vice presidente della Provincia di Macerata, Paola Mariani, l direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, Paola Taddei e la direttrice artistica della rassegna Oriana Salvucci.

“Non a voce sola – ha dettola Monteverde - è un ‘iniziativa che nasce da una convergenza di interessi e arricchisce la proposta culturale su Macerata e sul centro storico e diventa occasione per stare insieme, per incontrasi e ascoltare persone importanti”.

“Si tratta di un appuntamento a cui ci stiamo affezionando – ha detto invece la vice presidente della Provincia, Paola Mariani -. Sostenere un evento, che dà un bel respiro alla nostra realtà e organizzato così appassionatamente, ci fa piacere”.

Per l’assessore alle Pai opportunità, Federica Curzi “Non a voce sola è un’idea bellissima che non poteva mancare in una città della cultura. E’ frutto di un’idea originale che riesce a mettere in luce due parole fondamentali: la differenza di genere e l’amore di sé”.

Non a voce sola è l’appuntamento marchigiano di filosofe, scrittrici, musiciste, poetesse, artiste. Conversazioni, dialoghi, performances, reading fra donne, fra donne e uomini, per le donne, per gli uomini, ma, soprattutto, a partire dalle donne.

“Il fil rouge della rassegna è l’amore di sé - ha affermato la Salvucci- inteso come amore per la conoscenza di sé, come desiderio di sapienza e come mancanza che spinge alla ricerca. Un lungo percorso da luglio a fine ottobre che avrà come incipit il doppio appuntamento maceratese del 10 e 11 luglio”.

L’apertura (10 luglio, ore 21 auditorium San Paolo) è affidata alle conversazioni fra la filosofa Nicla Vassallo e la giornalista di radio Rai Anna Longo, sulla scia del libro-intervista fatto insieme ed illustrato da Elisabetta Biasetton. La struttura dialogica della conversazione è già di per sé un indizio, così come i temi affrontati: la filosofia come amore per la sapienza, la conoscenza, la testimonianza, donne e uomini stereotipi e sessualità.

E sempre sotto forma di dialogo-intervista è strutturato l’intervento di Nadia Fusini (11 luglio, ore 19, cortile di palazzo Conventati), scrittrice, giornalista, docente e autrice di Hannah e le altre. Intervistatrice d’eccezione, Lucia Tancredi, scrittrice, docente e grande estimatrice della Fusini. Parafrasando la Fusini, queste due donne scenderanno come “palombare nelle acque agitate” dei tempi che stiamo vivendo e lo faranno in quanto donne. Arrischieranno una riflessione sulla violenza, sul potere e sulla guerra partendo dall’ultima fatica letteraria della Fusini. A conclusione (11 luglio, ore 21, cortile di palazzo Conventati) Eliana Bouchard con La mia unica amica.

Non a voce sola tornerà a Macerata, dopo le varie tappe marchigiane, il 24 ottobre con Bianca Menna “Una donna singolare a cui l’ Accademia di Belle Arti di Macerata – ha affermato la direttrice Paola Taddei - conferirà il titolo di Accademica onoraria. In questo modo rinnoviamo un appuntamento che da quattro anni dà lustro alla nostra istituzione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2013 alle 18:10 sul giornale del 06 luglio 2013 - 600 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/O8E