Confartigianato Imprese Macerata aderisce alla manifestazione nazionale del 12 luglio a Fabriano

11/07/2013 - Confartigianato Imprese Macerata, con la Rappresentanza imprenditoriale della Sede territoriale di Matelica, aderisce alla mobilitazione nazionale per la 'crisi' del Gruppo Indesit contro il piano di tagli e chiusure presentato dall'Azienda il 4 giugno scorso e per una politica industriale che sia più rispondente alle necessità delle realtà economiche e produttive del nostro Paese e del nostro territorio.

Il distretto fabrianese è stato nel passato uno dei più importanti del sistema produttivo marchigiano e nazionale anche in forza di una rete locale di fornitura composta da piccole e medie imprese specializzate e flessibili, spesso ideatrici o realizzatrici di quelle innovazioni che hanno contribuito all’affermazione sul mercato dei prodotti usciti dagli stabilimenti di grandi e note aziende, tra cui Indesit. Questo modello di sviluppo che ha fatto la fortuna delle Marche, sostenuto negli anni anche da importanti investimenti pubblici principalmente diretti alle grandi aziende, oggi praticamente non esiste più. Si deve prenderne atto.

Proprio per questo motivo però, non si può più consentire che le risorse pubbliche vengano utilizzate oggi per aiutare le grandi aziende a delocalizzare le produzioni, creando disoccupazione ed impoverimento del territorio. La piccola e media impresa rappresenta tuttora un patrimonio di competenze, intelligenze e capacità imprenditoriali che va assolutamente difeso: l’unica risorsa in grado di garantire la produzione in loco e l’occupazione. Si stanno approfondendo in queste ore le valutazioni, non semplici, sull’impatto diretto di questo nuovo fronte di crisi sull’indotto delle attività insediate nella provincia di Macerata.

Anche se la ricaduta diretta sulle aziende artigiane e sulle piccole imprese maceratesi della subfornitura appare, almeno al momento, non di portata elevata (eccetto forse per il settore autotrasporto) è innegabile invece la ricaduta indiretta su tutta l’economia del territorio, già fortemente provato e compromesso da altre crisi, prima fra tutte quella del Gruppo Antonio Merloni. Confartigianato Imprese Macerata, insieme alle altre Associazioni dell’artigianato, del commercio e della piccola impresa, intende fortemente manifestare solidarietà alle famiglie coinvolte da questa nuova grave minaccia, condividendo l’enorme preoccupazione e l’allarme degli imprenditori e dei lavoratori dei territori coinvolti.

La Delegazione di Confartigianato Macerata unitamente a quella di Confartigianato Ancona parteciperà compatta quindi alla manifestazione nazionale di agitazione, organizzata il 12 luglio a Fabriano e il cui inizio è previsto per le ore 10. Tutti gli imprenditori che intendono partecipare al Corteo insieme alle nostre Delegazioni, possono fare riferimento e prendere accordi con la Responsabile della Sede di Confartigianato a Matelica, sig.ra Grazia Gagliardi ( tel. 0737 787599 ).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2013 alle 15:13 sul giornale del 12 luglio 2013 - 730 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Comune di Fabriano, indesit

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Pkw