Il Nabucco apre il Macerata Opera Festival

Arena sferisterio macerata 18/07/2013 - Parte ufficialmente la stagione 2013 del Macerata Opera Festival che già da qualche giorno ha iniziato a coinvolgere la città di Macerata con una serie di appuntamenti “Verso il Festival”.

Per la Prima, lo Sferisterio si illumina sulle note del Nabucco di Giuseppe Verdi (repliche 26/07 - 2,4,9/08), portato in scena dal noto regista di riferimento del teatro civile italiano Gabriele Vacis, con scene, costumi e luci di Roberto Tarasco e direzione d’orchestra di Antonello Allemandi, attualmente tra i più attivi direttori italiani in ambito internazionale. Il ruolo del re di Babilonia, Nabucodonosor, è affidato al baritono Alberto Mastromarino, già interprete verdiano al Metropolitan di New York.

A lui si affianca Valter Borin, ad oggi considerato uno dei cantanti d’opera più interessanti e versatili, che incarna il personaggio di Ismaele. Zaccaria è Giorgio Giuseppini, apprezzato proprio per il suo ruolo di basso, che vanta alle spalle una prestigiosa carriera operistica che gli ha consentito di calcare i più importanti palcoscenici internazionali. Le donne protagoniste della storia sono il mezzosoprano Gabriella Sborgi, già apprezzata nell’edizione 2012 in Carmen e La Traviata, che impersona Fenena, e il soprano Virginia Tola che, oltre a sconvolgere la trama con il controverso personaggio di Abigaille, riesce a toccare l’anima degli spettatori con la sua intensa ed eccelsa interpretazione. Ma il Festival non vive solo dentro lo Sferisterio, ma anima l’intera città di Macerata con il programma del Festival Off: una ricca offerta di appuntamenti che proseguono fino al 10 agosto. Gli incontri della giornata di domani iniziano alle 12 con gli Aperitivi Culturali che anche quest’anno trovano come ambientazione gli Antichi Forni, in via Piaggia della Torre. Gli Aperitivi, oltre a scavare i temi delle opere, rendendoli più facilmente fruibili dal grande pubblico, si distinguono per la continua ricerca di “contaminazioni culturali”, accompagnate dalle canoniche degustazioni di prodotti tipici offerti dai vari partner. L’appuntamento di domani intitolato “Verdi per sempre” vede Angelo Folletto e Gabriele Vacis presenziare l’incontro.

A seguire, alle 18, al Parco di Villa Cozza i Fiori Musicali ospitano il Quartetto Titanium, formato dagli strumentisti della FORM, Simone Grizi, Cristiano Pulin, Ladislao Vieni e Alessandro Culiani che per l’occasione riarrangiano le musiche di Verdi, Bach, Mozart, Grunfeld e Puccini. Alle 19 è “Pomeridiana” a concludere gli appuntamenti che precedono la notte in Arena. Al sagrato di S. Maria della Porta il tema “I Muri” ispira Mauro Navarri (violino) e Lorenzo Antinori (clavicembalo) che accompagnano le letture di Meri Bracalente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2013 alle 18:37 sul giornale del 19 luglio 2013 - 606 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli





logoEV