Spaccio di sostanze stupefacenti, tre giovani in manette

eroina 1' di lettura 14/12/2013 - Gli uomini della Squadra Mobile di Macerata, al termine dell'operazione denominata 'Doorbell', hanno tratto in arresto in flagranza di reato tre giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di M.F., 35enne di nazionalità italiana, e Y.C. e L.B., rispettivamente di 20 e 21 anni, entrambi di nazionalità tunisina e con precedenti in materia di sostanze stupefacenti.

Venerdì, dopo una lunga attività di indagine, i poliziotti hanno effettuato servizi di osservazione e un blitz in un'abitazione di via Mozzi. La casa era stata infatti individuata quale luogo di spaccio e consumo per molti tossicodipendenti della zona.

Una volta all’interno dell’abitazione, in cui sono stati trovati i tre arrestati, gli uomini della Squadra Mobile hanno rinvenuto 30 grammi di eroina, due bilancini di precisione, decine di dischetti in plastica di quelli abitualmente utilizzati per confezionare le dosi termosaldate di droga da destinare poi alla vendita al minuto, sostanza da taglio e tutto il materiale abitualmente utilizzato per il taglio e confezionamento delle dosi nonché alcune cannucce e centinaia di stagnole già bruciate normalmente utilizzate per l’assunzione dell’eroina per via aerea.

Pertanto la droga ed il materiale sono stati sottoposti a sequestro mentre i tre giovani sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre Y.C., che all'arrivo della polizia ha tentato di darsi alla fuga, è stato arrestato anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2013 alle 18:16 sul giornale del 16 dicembre 2013 - 717 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, eroina, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/V3R