Tolentino: a Palazzo Parisani Bezzi si inaugura 'Tolentino Ieri e Oggi 1.0'

5' di lettura 21/12/2013 - Sabato 21 dicembre, a Palazzo Parisani – Bezzi, alle ore 18.00, inaugurazione della mostra “Tolentino Ieri e Oggi 1.0”. In esposizione fotografie antiche che ritraggono diversi angoli della città a partire dai primi anni del ‘900.

E’ una prima mostra di un progetto più ampio che vedrà il territorio comunale suddiviso in quattro quadranti mettendo a confronto immagini del secolo scorso con fotografie attuali, scattate dalla stessa angolazione. L’intento è quello di offrire una comparazione oggettiva che testimoni i grandi cambiamenti e le trasformazioni che hanno interessato dal punto di vista urbanistico e strutturale Tolentino. La mostra allestita al piano nobile di Palazzo Parisani - Bezzi presenta una sessantina di fotografie alcune delle quali inedite. L’esposizione, ingresso libero, sarà visitabile fino al 12 gennaio, tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30. La mostra è a cura del Social Group “Tolentino… c’era una volta”.

Ancora una bella mostra di fotografie – scrive Luca Romagnoli nel pannello introduttivo - dedicata a svelare Tolentino e le atmosfere dei primi anni del Novecento. Grazie ad un lavoro paziente quanto approfondito i curatori di questa esposizione, hanno scelto immagini che magari faranno rivere alle persone più avanti con l’età, i momenti della loro giovinezza, riportando alla memoria suggestioni visive e serbate, probabilmente gelosamente, in un piccolissimo angolo dei propri ricordi. L’esposizione riesce anche a stupire perché presenta diverse fotografie inedite che evocano atmosfere molto particolari, che sembrano, anche a vedere le ambientazioni in cui sono state scattate e che ritraggono, tanto lontane nel tempo ma tanto vicine nel nostro modo di essere e di vivere la quotidianità. Ecco allora che la Basilica di San Nicola, con il Cappellone protetto durante la guerra dai pericoli dei bombardamenti, o le processioni o le piazze gremite in occasioni di feste, ricorrenze o momenti storici come la partenza delle truppe per la Grande Guerra o i lavori per l’allargamento di corso Garibaldi o per l’ampliamento di Palazzo Sangallo diventano istantanee straordinarie che scorrono, piene di minuziose specificità, prima nei nostri occhi e poi nella nostra mente.

Molto suggestivo il video realizzato da Stefano Luciano che ha montato in sequenza le immagini in mostra con grande sensibilità, ricavandone un cortometraggio che ha il pregio di focalizzare alcuni specifici particolari. Tante immagini legate tra loro in dissolvenza che emozionano e coinvolgono in un viaggio senza tempo.
Preziosissimo il lavoro di catalogazione realizzato da Zeno Della Ceca che ha inventariato, diviso e inserito in ogni fotografia i tags che escrivono l'oggetto della fotografia rendendo possibile la classificazione e la ricerca di informazioni basata su parole chiave.

Molto curata anche la grafica della mostra realizzata da Giorgio Leggi e l’allestimento che recupera materiali di uso comune come il cartone o la plastica “polionda”.
L’unico pezzo mancante per rendere completo questo puzzle è la realizzazione di una pubblicazione che raccolga tutto il lavoro fatto sinora, completandolo con alcuni contributi storici e sociali. Intanto godiamoci questa bella esposizione con il desiderio di riscoprire il nostro ambiente cittadino, con la voglia di emozionarci e il gusto di apprezzare l'arte della fotografia.

Questa Mostra segue quella allestita nel 2012 in occasione di TolentinoExpo e dedicata al mondo del lavoro. Dopo questa apprezzata esperienza, che tra l’altro ha registrato il convinto gradimento dei tantissimi visitatori, il Social Group “Tolentino… C’era una volta” ha continuato a raccogliere fotografie scattate nel Novecento a Tolentino e che ritraggono monumenti, gruppi di persone, feste, momenti di svago, gite, lavori, ecc..

Tanto materiale e tante immagini che serviranno a raccontare come era la nostra Tolentino nel secolo scorso, mantenendone vivo il ricordo. Zeno Della Ceca, Gian Nicola Ferranti, Giorgio Leggi, Giorgio Peramezza e Domenico Vella hanno selezionato sessanta fortografie in bianco e nero, provenienti dagli archivi e raccolte private e messe a disposizione da tanti cittadini, con l’intento di costruire un percorso articolato per mettere a confronto la Tolentino di ieri con quella di oggi. Infatti, dopo questa prima carrellata di angoli, vedute e monumenti molto suggestiva si andrà a suddividere il territorio comunale in quattro quadranti mettendo a confronto le immagini del secolo scorso con fotografie attuali, scattate dallo stesso punto di osservazione, fornendo a noi tutti una visione oggettiva delle trasformazioni che hanno interessato, negli anni, palazzi, vie e piazze.

A chiudere le quattro esposizioni, sarà una mostra interamente dedicata a Piazza della Libertà, cuore pulsante della nostra Città. Come detto molto materiale è già stato raccolto ma si invitano tutti i cittadini ad aprire il proprio album dei ricordi per mettere a disposizione del Social Group “Tolentino… C’era una volta” il proprio materiale fotografico che verrà scansionato, inventariato e ovviamente restituito ai proprietari. Solo così si potranno scovare altre fotografie inedite che magari contengono particolari, facce o momenti storici che sinora sono rimasti, giustamente, chiusi nel cassetto o nella memoria di qualche familiare o amico. Solo così si riuscirà a creare un grande archivio fotografico digitale che racconta, senza bisogno di tante parole o commenti, la vita quotidiana e i grandi eventi del Novecento a Tolentino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2013 alle 00:35 sul giornale del 21 dicembre 2013 - 1050 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WmH