Riaperte le S.P. 28 'Corridonia-Colbuccaro' e 502 di Cingoli

provincia di macerata 1' di lettura 21/12/2013 - Si transita di nuovo, già da giovedì sera, sulla strada provinciale 28 “Corridonia-Colbuccaro” all’altezza del guado sul torrente Fiastra, dove la Provincia ha ultimato i lavori di messa in sicurezza dell'attraversamento temporaneo pesantemente danneggiato, subito dopo il primo immediato ripristino, dall'ulteriore forte ondata di maltempo delle settimane scorse.

Una corsa continua e un dispendio di energie e risorse, che potrà vedere la parola “fine” soltanto con la realizzazione del nuovo ponte per il finanziamento del quale il presidente Antonio Pettinari torna a sollecitare la Regione.

Venerdì mattina è stata anche riaperta, a senso unico alternato, la strada provinciale 502 di Cingoli, in località Colleluce di San Severino Marche, e sempre a senso unico alternato è stato reso agibile un tratto della strada 45 “Faleriense Ginesina”, sottostante la Comunale panoramica di San Ginesio.

Restano ancora chiuse la 163 “Ponte Cannaro-Seppio”, nel comune di Pioraco, la 170 “San Maroto-Fiegni”, la 22 “Casteraimondo-Camerino”, da Collina fino a Crispiero, la 62 “Salti” a Sant’Angelo in Pontano, dove il transito è comunque ammesso per i residenti, e la 95 “Pievebovigliana-Cicconi di Fiastra”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2013 alle 17:45 sul giornale del 23 dicembre 2013 - 1088 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WnD





logoEV