Progetto 'Nuovi cittadini': al via i corsi di formazione per comprendere il fenomeno migratorio

3' di lettura 11/01/2014 - Prendono il via lunedì (13 gennaio) i primi tre corsi di formazione, gratuiti, destinati a dipendenti e collaboratori della Pubblica Amministrazione orientati alla comprensione del fenomeno migratorio e al potenziamento degli strumenti utili allo svolgimento del proprio lavoro, rivolti in modo particolare a chi ha utenza di origine straniera.

I corsi sono stati organizzati nell’ambito del progetto Nuovi cittadini, proposto dal Comune di Macerata insieme ad altri partner del territorio, che si è aggiudicato il finanziamento di 124 mila euro del Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini dei paesi terzi.

Il progetto, di cui sono partner conil Comune,la Provinciadi Macerata,il Comunedi Recanati, l’A.S.P. PaoloRicci di Civitanova Marche, gli Ambito territoriali sociali n. 15 di Macerata e n. 14 di Civitanova Marche coinvolgendo un’ampia rete territoriale costituita da Anci Marche, Acsim, Caritas diocesana, Arci provinciale, Cooperativa meridiana, Anolf, Ambasciata dei diritti, Gus e Pars, prevede interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di gestione ed erogazione dei servizi pubblici ed amministrativi ai cittadini di paesi terzi, partendo dalla consapevolezza che spesso, per uno straniero che viene nel nostro paese, il contatto con gli enti pubblici costituisce un ulteriore elemento di disagio e di difficoltà.

Le azioni previste nel progetto, recepite dal Ministero dell’interno Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione e sostenute con i fondi FEI, poggiano le fondamenta su una visione politica del cambiamento radicale della società, che è indice anche di un nuovo modi di erogare i servizi, superando le barriere dalla lingua, promuovendo la comprensione delle regole e quella culturale fondamentale per la conoscenza reciproca

Nuovi cittadini prevede, inoltre, proprio la formazione degli operatori e dei responsabili di servizi pubblici rivolti agli immigrati in provincia di Macerata attraverso i corsi che inizieranno il 13 gennaio e che forniranno strumenti per la comprensione del fenomeno dell’immigrazione, relativamente agli aspetti legislativi, amministrativi e culturali linguistici e sociali, la comunicazione interculturale, la messa in rete dei servizi, attraverso una piattaforma informatica, www.nuovicittadini.info , per stimolare la condivisione dei saperi e delle conoscenze e una percezione aggiornata del complesso fenomeno dell’immigrazione nel territorio.

Il primo corso, che ha come titolo La tutela sociale dei soggetti vulnerabili: donne e minori migranti si svolgerà dalle ore 9 alle ore 13 dei giorni 13, 20, 27 gennaio e 3 febbraio nel Salone del Popolo a Recanati e avrà come relatore la psicologa, consulente criminologa e formatrice Margherita Carlini.

La formazione proseguirà il 15, 22, 28 gennaio e 4 febbraio (ore 15-19) all’Istituto Paolo Ricci di Civitanova Marche dove invece verrà affrontata la tematica I servizi demografici per i Cittadini dei Paesi terzi con i docenti Renzo Calvigioni e Liliana Palmieri, entrambi esperti dell’Associazione nazionale ufficiali di stato civile e d’anagrafe (Anusca).

Il terzo corso si terrà invece a Macerata, nella sala Giovannetti del Palazzo degli studi, nei giorni 16 gennaio, 14 e 28 febbraio e verterà sul tema Comunicazione in contesti interculturali e sarà tenuto dai docenti del Cestas di Bologna Daniela Zorzi, Rosa Pugliese e Dario Padoan.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Politiche Europee delComune di Macerata tel. 0733 256452 – 256355.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2014 alle 18:05 sul giornale del 13 gennaio 2014 - 858 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WXR





logoEV