Cingoli: avis in festa per la giornata del donatore

2' di lettura 01/07/2014 - Avrà luogo a Cingoli, domenica 6 luglio, la 32^ Giornata del donatore, evento che la sezione Avis di Cingoli da mesi sta preparando. “Sono state invitate tutte le 142 sezioni Avis delle Marche – commenta il presidente Floriana Crescimbeni – per ricordare anche in questa giornata l’importanza della donazione del sangue”.

La giornata prenderà il vivo, dopo l’accoglienza delle delegazioni Avis che interverranno, con la celebrazione alle ore 9,00 della SS. Messa officiata da Don Sergio Salvucci in Cattedrale, dove verrà letta anche la Preghiera del Donatore, scritta da S.S. Papa Giovanni XXXIII.

A seguire presso la sala consiliare G. Verdi del Comune di Cingoli, avrà luogo la cerimonia civile di premiazione dei donatori, preceduta dalla lettura di 2 poesie pro Avis narrate dal prof. Enrico Borsini dell’associazione Testro LioLà, ricordando anche attraverso l’arte poetica il valore della donazione.

Quest’anno saranno premiati 49 benemeriti, dei quali 3 con Oro con Rubino, 3 con Oro, 6 con Argento Dorato, 18 con Argento e 19 con Rame. Le benemerenze, come previsto dallo statuto nazionale, sono riconosciute ai donatori, cosi come per la locale sezione di Cingoli, dopo aver raggiunto un determinato numero di donazioni. Saranno presenti numerose autorità che avranno il piacere di consegnare le benemerenze: FILIPPO SALTAMARTINI Sindaco del Comune di Cingoli, GIANNI GENGA Direttore Generale ASUR Marche, GIANLUCA BUSILACCHI Presidente Commissione Sanità Regione Marche, SILVANO GIRONACCI Presidente Provinciale Avis Macerata, FABRIZIO DISCEPOLI Presidente Provinciale Avis Ancona ed ANGELO SCIAPICHETTI Consigliere Regione Marche.
Al termine della cerimonia civile seguirà il corteo che da Piazza Vittorio Emanuele II scenderà lungo Corso Garibaldi per giungere dinanzi la targa commemorativa Avis e al monumento dei caduti, dove saranno deposti omaggi floreali.

Il corteo sarà aperto dal Corpo Bandistico di Villa Strada, seguirà il gonfalone del comune di Cingoli, il labaro dell’Avis comunale di Cingoli, i labari delle Avis provinciali, il labaro di Sant’Esuperanzio patrono di Cingoli ed a seguire i labari di tutte le sezioni Avis partecipanti delle Marche. Prenderanno parte al corteo anche tutte le locali associazioni di volontariato, combattentistiche e d’arma invitate per l’occasione.
“Non nego – conclude il presidente Crescimbeni – l’impegno nell’organizzazione di questo evento, ma siamo sicuri insieme a tutto il Direttivo che a ripagarci del lavoro svolto saranno quanti interverranno per ricordare ancora una volta l’importanza della donazione e della solidarietà”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2014 alle 22:45 sul giornale del 02 luglio 2014 - 707 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Fz