Allo Sferisterio in scena l’anteprima de “La traviata”

1' di lettura 23/07/2014 - Il Macerata Opera Festival si appresta a vivere il secondo fine settimana di spettacoli, con una nuova “prima”, quella de La traviata di Giuseppe Verdi, in programma sabato 26 luglio.

Intanto, giovedi 24 luglio, alle ore 12, agli Antichi Forni, tornano gli Aperitivi Culturali organizzati da Sferisterio Cultura. Andrea Panzavolta, giornalista, filosofo, critico cinematografico, in “Diabolus in Ecclesia” affronta il tema del rapporto tra il potere e la religione in Tosca, in particolare attraverso l’indagine della figura del barone Scarpia, il bigotto satiro che in nome della Chiesa giustizia i patrioti e ricatta le donne.

Alle 21 va in scena l’Anteprima Giovani della storica Traviata del 1992, firmata dal regista Henning Brockhaus con le scenografie di Josef Svoboda.

La Traviata degli Specchi, che ha girato il mondo, ma trova le sue dimensioni autentiche solo nello spazio dello Sferisterio per il quale è stata concepita, è un pezzo di storia del teatro e un pezzo di storia del Macerata Opera Festival che celebra quest’anno la sua 50° stagione lirica anche attraverso un percorso nella memoria di quel luogo unico rappresentato dall’Arena.

A dirigere l’Orchestra Regionale delle Marche è il turno del terzo direttore donna: Speranza Scappucci. Nel ruolo di Violetta Jessica Nuccio; accanto a lei come Alfredo c’è il tenore Antonio Gandìa, Germont padre è il baritono Simone Piazzola, già ascoltato e applaudito a Macerata, nella scorsa stagione, come Conte di Luna.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2014 alle 20:34 sul giornale del 24 luglio 2014 - 543 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7Ef





logoEV