Macerata Opera Festival, riaperti gli abbonamenti per le recite

4' di lettura 01/08/2014 - Terza rappresentazione dell’Aida con la regia di Francesco Micheli, la nuova produzione con la quale il Macerata Opera Festival ha inaugurato la cinquantesima stagione lirica. Ad accompagnare il pubblico fino all’apertura dei cancelli dello Sferisterio, tanti appuntamenti OFF.

Alle 12, Sferisterio Cultura incontra il suo pubblico agli Antichi Forni per l’Aperitivo Culturale con Maria Elena Paniconi che affronta “La mise en scène della modernità egiziana”. Ricercatrice dell’Università di Macerata, Maria Elena Paniconi si è addottorata presso l'Università Ca' Foscari di Venezia nel 2006. Ha conseguito un post-doc presso l'Università di Berkeley nel 2008 ed è ricercatrice in Lingua e Letteratura araba, presso L'Ateneo di Macerata dal 2010. Si occupa di romanzo arabo moderno e contemporaneo, di scritture di donne nel mondo arabo sin dal primo Novecento, di narrativa araba in generale (moderna e contemporanea) e di traduzione letteraria.

Dalle 17.30 alle 20, esposizione alla Civica Enoteca Maceratese delle aziende femminili del settore benessere accompagnata dal brindisi in musica “Opera prima, prima dell’opera…” a base di Vernaccia. L’evento è organizzato dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile, in collaborazione con Ex.It e la Camera di Commercio di Macerata.
Alle 18, nel parco di Villa Cozza, risuonano le prime note della giornata nel dolce appuntamento dei “Fiori Musicali”, tappeto di musica e natura che traccia la strada verso lo Sferisterio, a cura di Cesarina Compagnoni.

Alle 19 a Pomeridiana, la rassegna curata dall’Accademia Belle Arti Macerata, è il turno di “Elle Olenska”: nel cortile del Dipartimento di Filosofia, Lucia Andreani al flauto e Manuela Mazzieri al clavicembalo accompagnano le letture di Roberta Sarti.

Sempre alle 19, secondo percorso tattile, l’importante incontro organizzato in collaborazione con l’Università di Macerata, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, il Museo Tattile Statale Omero, in cui degli esperti si mettono a disposizione per spiegare cosa si nasconde nel backstage e svelare curiosità e aneddoti che normalmente rimangono nascosti agli occhi del pubblico. Per Aida, i bambini vedenti e non dai 5 ai 12, possono scoprire l’affascinante mondo della sartoria e del trucco di scena. Per prenotare scrivere a arte.accessibile@unimc.it.
Alle 21, Aida. Sul palcoscenico dello Sferisterio Fiorenza Cedolins, Sergio Escobar, Sonia Ganassi, Cristian Saitta, Giacomo Prestia, Elia Fabbian, Marta Torbidoni e Nazareno Antinori. Sul podio la britannica Julia Jones.

La recita di questa sera gode dell’audio descrizione. Voluta e finanziata dal Macerata Opera Festival, è realizzata da Elena Di Giovanni, con l’aiuto di Chiara Mennichelli e la voce di Carla Lugli, apprezzata speaker del Festival del Cinema di Venezia e radiogiornalista. Prima dello spettacolo, un’introduzione in italiano di circa 7 minuti, presenta il soggetto, illustra l’allestimento scenico, i costumi e gli interpreti. Viene ripresa durante l’intervallo per altri 5 minuti, mentre nel corso della recita vengono forniti brevi inserti necessari alla comprensione della trama e dell’azione che si svolge in scena, senza per nulla compromettere la qualità della musica. Il servizio e la prenotazione degli auricolari all’ingresso dello Sferisterio sono completamente gratuiti: per usufruirne al meglio si raccomanda di arrivare con almeno 20 minuti di anticipo, in modo da ritirare comodamente gli apparecchi, trovare il proprio posto e godersi i 7 minuti di descrizione che precedono l’inizio dello spettacolo.

Biglietteria
Nel corso dell'intero weekend, in caso di esaurimento di un settore, con solo 5 euro in più, sarà possibile acquistare i biglietti disponibili più vicini nel settore di valore più alto.
Per esempio, se in una data risultano esaurite le poltrone centrali (costo € 77), sarà possibile acquistare i posti centralissimi più vicini al prezzo di € 82, invece che al prezzo normale di € 99.
Inoltre sono di nuovo disponibili gli abbonamenti OPEN (da 2-3-4-6) per i settori centralissima e poltronissima.

Con l'Open ticket si risparmia subito sul prezzo e si può scegliere successivamente a quale opera assistere (fino ad un ora prima dell'inizio dello spettacolo, salvo disponibilità dei posti). L’eccezionale Open da 2 permette di acquistare due biglietti di Poltronissima a €189 (compresa prevendita), anziché a €264 o due posti di Centralissima laterale a €147 (compresa prevendita), anziché a €198.


Carlo Scheggia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2014 alle 19:49 sul giornale del 02 agosto 2014 - 617 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/75F





logoEV