Croce Verde, da 8 anni assistenza sanitaria gratuita per il Macerata Opera Festival

1' di lettura 14/08/2014 - La Cinquantesima edizione del Macerata Opera Festival, quella dei record, è appena “passata in archivio”. A vegliare in queste notti d’opera sul pubblico numeroso, sugli artisti e su tutto il personale dell’Arena, ci ha pensato la Croce Verde che da circa otto anni presta allo Sferisterio la propria assistenza sanitaria in modo assolutamente gratuito.

Un’equipe silenziosa e solerte, capitanata dal dottor Marco Sigona, sempre pronta ad intervenire in caso di necessità. “Siamo divisi in cinque postazioni collegate tra loro via radio ognuna formata da circa tre persone – afferma il responsabile Bruno Sciapichetti – per un totale di quindici persone a serata tra cui un infermiere rianimatore, degli infermieri professionali e dei volontari, tutti soci della Croce Verde. Nelle diverse postazioni abbiamo tutta l’attrezzatura necessaria, in più due ambulanze posizionate fuori dall’Arena nel caso in cui fosse necessario un ricovero immediato”.

Prosegue Sigona, “Per fortuna interveniamo per lo più su piccoli malori quali abbassamenti di pressione o storte, ma non mancano casi particolari come quello della Turandot di de Ana dove, a causa dell’enorme palla di fuoco della scenografia, la Croce Verde s’impegnò molto anche nel distribuire sali minerali per reidratare il cast”.

Piccoli o grandi interventi, sempre realizzati nel silenzio totale per far si che il pubblico in sala non si accorga di nulla. Tra le attività della Croce Verde, anche quella di aiutare il pubblico disabile nel posizionamento in sala.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2014 alle 16:42 sul giornale del 16 agosto 2014 - 716 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8z9