Volley: i campioni d'Italia passeggiano a Piacenza, Copra stesa 3-0

08/02/2015 - Terza vittoria consecutiva in campionato per la Cucine Lube Banca Marche, che nella 5ª di ritorno della SuperLega UnipolSai passeggia in trasferta sulla Copra Piacenza (3-0: 25-20, 25-17, 25-), approfittando dunque nel migliore dei modi del turno di riposo osservato da Modena per accorciare a sei i punti di distanza dalla vetta, ora occupata da Trento.

Con il polacco Kurek out per un virus influenzale, il tecnico marchigiano Alberto Giuliani ha rilanciato Kovar nella diagonale titolare di posto 4 con Parodi (il martello di origine ceche chiuderà la gara 8 punti, 50% in attacco e 50% in ricezione), ed entrambi saranno grandi protagonisti nella prestazione dei campioni d'Italia, capaci di tenere in mano le redini della situazione dal primo all'ultimo pallone giocato. Il tutto grazie ad un attacco incisivo sia sul cambio palla che in fase di ricostruzione: 74% di efficienza di squadra nel set d'apertura (5 punti col 100% per Podrascanin, 6 punti con l'80% per Sabbi), in cui i cucinieri svolgono un lavoro esemplare nella fase di muro-difesa (3 i blocchi vincenti), e scavano subito un buon gap facendo trovando punti diretti anche dal servizio di Sabbi. Che firma il primo break con l'ace dell'8-3, e sempre dai nove metri anche il set point sul 24-19, capitalizzato da Podrascanin alla seconda occasione utile (25-20).

Cucine Lube Banca Marche che pigia il piede sull'acceleratore anche nel secondo parziale, sfoderando un gran Parodi in avvio (4 punti col 75% in attacco, nel 4-1 iniziale tre punti sono suoi), ed un muro invalicabile per tutta la durata del periodo. Saranno ben 7 i blocchi vincenti dei biancorossi (2 a testa per Kovar, Stankovic e Baranowicz, 1 per Parodi), che prendono decisamente le misure sull'uomo più servito degli emiliani, l'opposto Poey, costringendo Radici a provare la carta Ter Horst per provare a raddrizzare sul 10-18 (muro di Kovar sul cubano) una situazione già irreparabile. Finisce 25-17 per Sabbi e compagni, con l'opposto laziale dei campioni d'Italia che mette a referto altri 5 punti.

Anche il terzo set è per lunga parte a senso unico, con l'ace di Sabbi e i successivi contrattacchi di Kovar e Parodi che scrivendo il 10-6 valgono il break della fuga decisiva. Finisce 25-22, con la Copra Piacenza che con Zlatanov-Massari nella diagonale di posto 4, Ter Horst opposto e Alletti al centro fa comunque registrare una reazione d'orgoglio, recuperando dal 16-20 fino al 20-21. Giulio Sabbi è il top scorer e Mvp della partita: per lui 18 punti, con il 62% in attacco e ben 5 ace.

Il tabellino

COPRA PIACENZA: Alletti 5, Marra (L2), Poey 6, Papi 2, Ter Horst 3, Mario Jr. (L1), Massari 6, Zlatanov 12, Ostapenko 5, Tencati 2, Kohut n.e., Rodrigues Tavares, Meoni n.e.. All. Radici.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Fei 1, Henno (L), Parodi 10, Paparoni, Stankovic 7, Kovar 8, Sabbi 18, Monopoli, Bonacic n.e., Shumov n.e., Baranowicz, Podrascanin 10. All. Giuliani.

ARBITRI: Simbari (MI), Satanassi (RA).

PARZIALI: 20-25 (22), 17-25 (22), 22-25 (26).

NOTE: Copra bs 16, ace 3, muri 2, errori 4, ricezione 47% (33% prf), attacco 47%. Lube bs 13, ace 6, muri 10, errori 2, ricezione 56% (13% prf), attacco 61%.

Le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo partita

ALBERTO GIULIANI: "Sono arrivate indicazioni positive da questa partita: la squadra è rimasta concentrata e ha svolto bene il suo compito. Non dimentichiamo che abbiamo un incontro molto importante alle porte come quello di mercoledì in Champions League e domani saremo già al lavoro. Nel terzo set Piacenza è rientrata in gara grazie ad un buonissimo servizio,ma siamo riusciti a restare in partita, con grande attenzione in difesa: aspetti che fanno parte del processo di crescita della squadra. Ora restiamo concentrati gara su gara, sono sicuro che i ragazzi già da stasera saranno con la testa sul match di mercoledì che andrà in scena, penso, in un Pala Civitanova ancora una volta sold-out: avremo bisogno del sostegno del nostro magnifico pubblico per la sfida che vedrà di fronte i campioni d'Italia e i campioni di Polonia".

GIULIO SABBI: "Siamo venuti a Piacenza per fare la nostra partita, consapevoli che conquistare tre punti al PalaBanca non è mai semplice. Abbiamo messo in difficoltà i nostri avversari soprattutto grazie al servizio, ed è arrivata una vittoria importante: ora ci tuffiamo nella sfida di Champions League che ci attende mercoledì sera a Civitanova. Ci aspettiamo una battaglia, penseremo a dare il massimo. Per continuare la crescita della nostra squadra sarà fondamentale trovare continuità di gioco e di vittorie".

JIRI KOVAR: "Sono contento per essere riuscito a disputare una partita intera dopo un mese dal mio infortunio. Stiamo crescendo di condizione ed era importante conquistare i tre punti nel modo più veloce possibile per tornare a casa presto, visto che domani ci alleneremo in vista della gara di mercoledì con il Belchatow nei Playoffs 12 di Champions League. Sarà una sfida difficile, il sorteggio poteva andare anche peggio e credo che i polacchi siano un avversario alla nostra portata".

DRAGAN STANKOVIC: "Abbiamo giocato bene e conquistato tre punti importanti: la fase muro-difesa molto positiva ci ha aiutato parecchio per vincere questa partita. Un successo che ci dà morale per la gara di Champions League di mercoledì, sono sicuro che se giocheremo così potremo vincere anche in quell'importante occasione. Vincere a Piacenza non è mai facile, stasera abbiamo dimostrato di saper giocare davvero ad alto livello. Inoltre questo successo ci dà la possibilità di restare vicino ai primissimi posti della classifica".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2015 alle 20:42 sul giornale del 09 febbraio 2015 - 608 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae7v