Gran Galà dello Sport: successo per la serata organizzata da Pindaro Eventi. Premiati Magi e la Maceratese

4' di lettura 04/03/2015 - Teatro Don Bosco pieno per la quinta edizione del ”Galà dello Sport della Provincia di Macerata”. Si sono radunati l’uno a fianco dell’altro i tanti campioni dello sport provinciale che anche nel 2014 con le loro gesta si sono fatti valere in ogni parte d’Italia e del Mondo.

Grande soddisfazione per l’Associazione culturale Pindaro, ideatrice ed organizzatrice dell’evento, in collaborazione con Comune di Macerata, Provincia di Macerata, Associazione Commercianti Centro Storico, Dipartimento Dipendenze Patologiche Macerata: è stato infatti pienamente centrato l’obiettivo di presentare al grande pubblico le tante realtà sportive della provincia maceratese, non solo quelle più note, ma anche quelle purtroppo meno conosciute.

La serata, presentata dalla giornalista RAI Simona Rolandi, si è aperta con il ricordo del piccolo Elia Longarini, scomparso tragicamente qualche giorno fa. Standing ovation per la famiglia intervenuta in sala e grande commozione alla richiesta degli Amatori Rugby Macerata al Sindaco del Comune di Macerata Romano Carancini di intitolare il campo di Villa Potenza proprio al piccolo Elia.

Il premio della serata Proteggi l’anima disegnato da Mauro Falcioni e ideato da Galleria Ferretti “vuole essere un omaggio delicato ed una forma di rispetto al piccolo Elia” ha detto il Presidente della Pindaro Eventi Michele Spagnuolo – “per dimostrare la vicinanza e il supporto morale in un momento tragico come quello che state vivendo".

Tanti gli spunti offerti dagli uomini e le donne di sport intervenuti sul palco come premianti. Marina Romoli dopo essere stata drammaticamente vittima di un incidente ha sintetizzato così il suo impegno nel sociale: “Se uno sogna da solo è solo un sogno, ma se molti sognano insieme, è l’inizio di una nuova realtà”.

Andrea Amici campione mondiale di body building ha invece focalizzato la sua attenzione sull’importanza dell’allenamento, spiegando quanto sia importante la sana e corretta alimentazione. “Il mio premio è dedicato a quelle realtà che non hanno fama mediatica e che riescono a trarre forza dal gruppo e dalla loro incredibile passione nello sport” ha invece affermato il massaggiatore ed oggi artista Nazareno Rocchetti, per il suo consueto “Premio Artista del Fuoco”. Una scultura bronzea che rappresenta un crogiuolo di figure femminile intorno ad una natività l’opera ideata per questa edizione.

“Sono fiero di essere marchigiano e della provincia di Macerata” ha invece scritto in una lettera ricca di significato Giacomo Bonaventura, vincitore del Premio Giuria Popolare: bloccato a Milano per impegni sportivi, ha salutato la platea per bocca della sorella e dell’Assessore Pelagalli del Comune di San Severino.

Ma veniamo ai vincitori delle varie categorie, prescelti tramite le migliaia di indicazioni di voto espresse dagli appassionati di sport sul sito www.pindaroeventi.it:
- miglior evento: Mille Miglia Macerata;
- miglior allenatore: Giuseppe Magi;
- miglior dirigente: Nelio Piermattei;
- miglior giovane: Lorenzo De Grazia;
- miglior settore giovanile: Salus Nuoto Matelica;
- miglior realtà emergente: Medea Montalbano Volley;
- miglior squadra: SS Maceratese;
- miglior uomo: Jarno Calcagni, Mountain bike;
- miglior donna: Marta Corsalini, tiro con l’arco.

Consegnati inoltre diversi premi speciali: Lube Volley (rappresentata sul palco dal Direttore Sportivo Stefano Recine e dall’allenatore Alberto Giuliani) si è aggiudicata il premio Giuria di Qualità, mentre il premio etica sportiva è stato consegnato alla piccola tennista Jennifer Ruggeri per “l’amore disinteressato e la passione con cui pratica lo sport”. Il Premio alla Carriera è stato conferito a Ferdinando De Giorgi, che con simpatia ha ricordato aneddoti da giocatore, allenatore e giornalista. Alla domanda di Simona Rolandi: ”Sogni nel cassetto?” il salentino ha risposto sorridendo e citando l’attore Troisi: “Sogni non ce ne sono, però intanto tengo il cassetto”.

Momento di spettacolo puro è stato quello regalato dall’incredibile esibizione al cerchio sospeso della Virtus Acrobatic Team di Umberto Caschera, che come da consuetudine seguono tutti gli eventi dell’Associazione Culturale Pindaro. Gli allestimenti presso il Teatro Don Bosco sul palco sono stati a cura della Cooperativa Meridiana di Macerata. L’Associazione Culturale PINDARO ringrazia per la preziosa e fondamentale collaborazione il Comune di Macerata, la Provincia di Macerata, Associazione Commercianti Centro Storico Macerata, e gli sponsor Centro Commerciale Val di Chienti, Cooperativa Meridiana, Doppio Zero Lab, Maia Export, Domizioli Calzature Abbigliamento, Radio Linea, Dentalcity del dott. Paolo Pasquali, Buzz orologi e cover, FotoEmmegi, Casolare dei Segreti, Hotel Arcadia, Cantina Velenosi Vini.

(foto di Valentino Paoletti EMMEGI, clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2015 alle 12:05 sul giornale del 05 marzo 2015 - 515 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, pesaro, associazione culturale, Pindaro Eventi, bonaventura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ageI