Volley: la Medea torna da Spoleto senza punti all’attivo nel match della 19° giornata contro la Monini

4' di lettura 17/03/2015 - La Medea si dimostra ampiamente all’altezza della prima della classe ma torna da Spoleto senza punti all’attivo nel big match della 19° giornata contro la Monini. Finisce come all’andata 3-1 (23-25, 25-23, 25-22, 25-18) in favore degli umbri che con questo successo mettono un piede e mezzo in B1, salendo a più otto in classifica sulla Medea e con una partita in meno disputata.

Formazione tipo per coach Bernetti e tanta voglia di stupire ancora, dopo le dieci vittorie consecutive alle spalle, per dimostrarsi all’altezza della squadra più forte del torneo. Il primo set comincia all’insegna dell’equilibrio con sorpassi e controsorpassi, poi la Medea è brava a recuperare un distacco di tre lunghezze sul 14-11, e, con buone soluzioni in attacco, a condurre il set fino alla fine chiudendo con un’ invasione a muro della Monini. Equilibrio iniziale anche nel secondo set, con la Medea che gioca bene e si porta fino al più quattro sul 12-16 al secondo time out tecnico.

Al rientro però i locali cambiano marcia, sfruttano qualche imprecisione in attacco e al servizio degli ospiti e nel finale trovano il break decisivo sul 23-21 e chiudono il set, a parti invertite, con un’invasione a muro fischiata alla Medea. Lotta punto a punto anche nel terzo set con la Medea che va sotto di un break (16-14) rimonta e sorpassa sul 19-20 prima del finale di marca umbra con i ragazzi di Montalbano che non riescono a mettere palla a terra e subiscono i contrattacchi vincenti dell’opposto di casa Vigilante per il 25-22 finale.

Nel quarto set la Medea prova a restare in scia nella parte iniziale ma subisce la pressione della Monini che va sul 16-13. Coach Bernetti inserisce Cenci per Scuffia, marcatissimo a muro, ma alla lunga la mossa non sortisce effetti. Spoleto spinge al massimo in battuta e in contrattacco e trova l’allungo decisivo fino al 23-17 e alla chiusura su un attacco di Garofalo per il 25-18. Una Medea che ha dimostrato di essere all’altezza della situazione, mettendo in imbarazzo la capolista e che ha pagato alcuni cali di tensione al servizio e in attacco, situazioni che si pagano contro una squadra forte ed esperta come Spoleto. Peccato per non aver trovato almeno un punto dalla trasferta umbra ma grande soddisfazione per la prestazione generale e per aver tenuto testa alla corazzata del girone. In classifica i bianco verdi si vedono ora raggiunti al secondo posto da Montorio al Vomano a quota 42 punti, con sette lunghezze di vantaggio sulla Paoloni Appignano, quarta con 35 punti.

“Spoleto si è confermata oggi la squadra più forte e compatta del campionato – ha commentato a fine gara il ds di Montalbano Gianluca Tittarelli – ma noi da matricola della categoria abbiamo reso difficile la vita alla capolista lottando alla pari. Come dice sempre il nostro coach, non era questa la partita da vincere a tutti i costi per noi, dovevamo e volevamo dimostrare di essere all’altezza della prima della classe e in questo siamo riusciti perfettamente”.

Nel prossimo turno, il ventesimo, sabato 21 marzo, la Medea osserverà il suo turno di riposo e tornerà in campo il 28 marzo nell’altra trasferta umbra sul campo della Ledlink Perugia, con il dichirato obiettivo di vendicare la sconfitta in casa subita all’andata.

Tira fuori il coniglio dal cilindro anche la serie D di Ettore Martusciello nella sesta giornata del girone Gplay out di serie D. I giovani bianco verdi giocano la partita perfetta e travolgono per 3-0 (25-16, 25-20, 25-18) la capolista e imbattuta del girone Sabini Castelferretti. Partita di grande livello e continuità per Valenti e compagni, continui e precisi in difesa e ricezione, efficaci in attacco e con pochissimi errori gratuiti, una prova decisa in una partita determinante sul cammino della salvezza diretta. Con questo successo i ragazzi di coach Martusciello restano al secondo posto nel girone con 12 punti, tre in meno della Sabini e uno in più della Agostini&Cacciatori Ascoli Piceno, e ora sarà fondamentale non lasciare punti per strada preziosi nella prossima trasferta sul campo della Dinamis Falconara, e sfruttare al massimo il calendario che nel girone di ritorno prevede tre gare casalinghe e due trasferte per i bianco verdi, la prima già in archivio alla Palestra di Colleverde con il netto successo sulla Sabini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2015 alle 16:48 sul giornale del 18 marzo 2015 - 488 letture

In questo articolo si parla di sport, macerata, volley, Montalbano volley

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agSl





logoEV