In arrivo la 31° Rassegna Agricola del Centro Italia

2' di lettura 25/03/2015 - La grande attesa per il lancio della 31° RACI (Rassegna Agricola del Centro Italia) ha avuto fine. Mercoledì mattina, nella sede della provincia, il Presidente Antonio Pettinari ha scoperto le carte annunciando che la manifestazione fieristica nazionale torna l'8, 9 e 10 maggio, al Centro Fiere di Villa Potenza.

Presentato dapprima il nuovo logo della RACI, risultante vincitore fra tutti quelli prodotti dagli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Macerata: il concorso è stato vinto da Francesca Iezzi, ventitreenne di Atri. Presente, oltre alla studentessa, la Direttrice prof.ssa Paola Taddei.

“Un logo semplice, fresco e giovane realizzato da una giovanissima; in questo modo la RACI vuole ripresentarsi e farsi apprezzare – ha dichiarato Antonio Pettinari – interessando le famiglie, le scuole, ma soprattutto i giovani”.

Nel ringraziare l'Accademia di Belle Arti per la collaborazione, il presidente ha illustrato anche le notevoli difficoltà dell'ente, specialmente quest'anno, per organizzare la manifestazione.

“Ma non potevamo non fare la RACI nell'anno di Expo 2015 – ha soggiunto Pettinari – ed abbiamo chiesto sacrifici a tutti per poterla mettere in moto e proporla al mondo”.

La manifestazione, in grado ormai di coinvolgere oltre 40 mila visitatori, occupa uno spazio espositivo di 15 mila mq con oltre 400 espositori e rappresenta una vetrina di settore che si rivolge soprattutto al consumatore, al turista, alle scuole e alle famiglie.

L'edizione 2015 tornerà ad essere un evento di estremo rilievo per il nostro territorio. La RACI rappresenta infatti un'importante strumento per accrescere “la consapevolezza del consumatore”, attraverso la promozione delle produzioni agroalimentari di eccellenza e l'offerta di iniziative di formazione-informazione (laboratori culinari e didattici e degustazioni guidate), in sinergia con il mondo della ristorazione e dell'accoglienza locale, per la valorizzazione del territorio nel suo complesso.

La Rassegna gode del sostegno economico ed organizzativo dei principali soggetti istituzionali locali quali, oltre alla Regione Marche, la Camera di Commercio, le Organizzazioni di categoria agricole e artigianali, il Parco Nazionale dei Sibillini, le associazioni turistiche, nonché le aziende agroalimentari private, degli allevatori e ancora degli Istituti di Istruzione Secondaria Agrario di Macerata e Alberghiero di Cingoli, così come delle Università presenti sul territorio provinciale. Per questa edizione c'è anche il sostegno particolare dei comuni di Macerata e Recanati.

È prevista anche l’apertura notturna che, animata e sorretta da spettacoli folcloristici e musicali, potrà annoverare un numero maggiore di visitatori appartenente ad un target più ricco perché diversificato; quest'anno sarà ancora Musicultura l'attrazione principale; serate che saranno accompagnate da assaggi gratuiti di polenta.

Di più sarà detto in altri appuntamenti pubblici ed altro sarà possibile reperirlo sul sito della manifestazione (www.raci.provincia.mc.it ) e su un'iperattiva Pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/RACI-Rassegna-Agricola-Centro-Italia-Provincia-di-Macerata/155007238006278?fref=ts








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2015 alle 16:58 sul giornale del 26 marzo 2015 - 456 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aheS





logoEV