Treia: manifestazione toccante per celebrare il 4 Novembre

3' di lettura 06/11/2015 - La Città di Treia ha voluto celebrare il 4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, con una manifestazione molto toccante.

Alla presenza delle Autorità civili e militari, dei Rappresentanti delle Associazioni (ANMIG, ANMIL, Federazione Maestri del Lavoro in Italia, Associazione Vigili del fuoco) e di alcune classi dell’Istituto “E. Paladini” di Treia, si è svolta una cerimonia che è culminata nella deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti di Treia, ricordando i tanti militari e non che hanno perso la vita soprattutto nelle due grandi guerre e presso la Lapide dedicata alla Medaglia d’Oro don Pacifico Arcangeli, cappellano militare, caduto sul monte Grappa.

Il sindaco ha aperto la cerimonia ricordando tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo, per i militari di allora e quelli di oggi.

Citando le parole di Papa Francesco, è stato sottolienato che la Pace “non è un prodotto industriale, è artigianale: si costruisce ogni giorno con il nostro volerci bene, con la nostra vicinanza. E in questo lavoro artigianale il rispetto alle persone deve essere sempre al primo posto”.

La cerimonia è proseguita presso la Sala Consiliare del Comune di Treia, per la presentazione della pubblicazione finale del progetto “Adotta un combattente della Grande Guerra”, realizzato dall’Istituto Comprensivo “E. Paladini” in collaborazione con l’Accademia Georgica e con il prezioso contributo dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione, dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, dell’Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti Decorati al Valor Militare, del Foto Cine Club “Il Mulino”.

Sono intervenuti il Sindaco, il Vice Prefetto Vicario, dr.ssa Rosalia Mazza, il Dirigente Scolastico, dr.ssa Laura Vecchioli, la Presidente Regionale dell’ANMIG, Silvana Giaccaglia, il Rappresentante dell’Accademia Georgica, Luigi Emili.

Un messaggio importante è stato rivolto ai ragazzi: imparare a conoscere il passato per evitare di commettere gli stessi errori oggi.
Il progetto “Adotta un combattente della Grande Guerra” avviato nel 2014, ha come obiettivo di avvicinare i ragazzi alla prima guerra mondiale, che ha lasciato segni indelebili nel mondo, non risparmiando il nostro territorio.

A conclusione delle iniziative commemorative per il Centenario della Grande Guerra, hanno realizzato un libretto che contiene le testimonianze di tutto il loro percorso di “esplorazione della memoria”, in cui si racconta del rapporto della nostra Città con la Prima Guerra Mondiale e si ricorda, anche attraverso una lista di nomi e cognomi, i Caduti treiesi.
I ragazzi dell’Istituto “E. Paladini” lo scorso mese di maggio hanno allestito una mostra fotografica col materiale raccolto e, a giugno, hanno organizzato una commovente iniziativa in ricordo dei caduti, presso il Teatro Comunale di Treia, con racconti di guerra, testimonianze, canti, poesie: un prezioso ricordo di tanti giovani treiesi che hanno perso la vita per garantire alle nostre generazioni un futuro migliore in un’Italia in pace.

La cerimonia si è conclusa osservando un minuto di silenzio in onore dei caduti.
Le celebrazioni della memoria proseguiranno nel fine settimana, il 7 novembre, a Chiesanuova, alle ore 9.30 con l’intervento del Sindaco e delle Autorità e la deposizione della corona d’alloro al Monumento dei Caduti. L’8 novembre, a Passo di Treia, alle ore 11.00, con la S. Messa nella Chiesa della Natività, e a seguire la deposizione della corona d’alloro al Monumento dei Caduti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2015 alle 09:50 sul giornale del 07 novembre 2015 - 784 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, Comune di Treia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap8L