Montelupone: l'Avis incontra i giovani

13/01/2016 - L’Avis di Montelupone, che lo scorso anno ha festeggiato, alla presenza di decine di altre sezioni marchigiane, i suoi primi cinquanta anni di intensa attività, ha avviato il nuovo anno 2016 incontrando una trentina di giovani che hanno acquisito la maggiore età in tempi recenti.

Si è trattato di un simpatico incontro conviviale, organizzato dal direttivo guidato da Eliseo Giordani, durante il quale il dottor Francesco Panico, direttore sanitario della locale sezione Avis, ha potuto spiegare ai ragazzi la grande valenza umanitaria di quanti donano il proprio sangue: un atto di vera solidarietà, un dono autentico, che fa bene non soltanto al ricevente, ma anche allo stesso donatore. Il dottor Panìco, infatti, ha chiarito che il donatore, in quanto tale, preserva la propria buona salute, non usa stupefacenti né altre sostanze deleterie, conduce uno stile di vita consono, fruisce di periodici controlli che sono senz’altro utili al mantenimento di una forma fisica ottimale.

Si auspica che molti dei giovani partecipanti all’incontro diventino donatori, anche per confermare a Montelupone un numero di volontari che, secondo tradizione, contraddistingue la diffusa vocazione alla solidarietà.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2016 alle 20:08 sul giornale del 14 gennaio 2016 - 971 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montelupone, montelupone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/astD