Tolentino: precisazioni del sindaco sui lavori alla scuola Lucatelli

giuseppe pezzanesi 22/01/2016 - Il Sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, precisa quanto segue in merito ai lavori alla scuola Lucatelli.

“L’attacco è un’arma di difesa per evitare che si vada a scartabellare nel passato e il PD in questo è maestro. Noi non abbiamo nulla da nascondere ed il caro consigliere Romagnoli invece di scrivere cialtronate potrebbe andarsi a leggere le delibere in cui è descritto tutto l’impegno che da subito è stato messo in campo per attivare i finanziamenti”. L’ultimo intervento effettuato dalla precedente Amministrazione sulla scuola Lucatelli risale agli anni 2000 quando si effettuò un ampliamento e la messa a norma per la prevenzione incendi.

“Oggi siamo pronti ad intervenire” - dice Pezzanesi – “così come abbiamo fatto in tutte le altre scuole di Tolentino, stiamo solo attendendo il decreto di concessione del contributo senza di cui non possiamo iniziare i lavori.” La prima richiesta di finanziamento per un importo di € 815.000 fu inoltrata dall’attuale Amministrazione entro l’anno dall’insediamento, quando sembrò aprirsi un’opportunità con il “Decreto del Fare”, meglio conosciuto come “Sblocca Cantieri” (n. 69/2013). A metà ottobre 2013 la Regione Marche comunicava la non ammissibilità perché la somma richiesta non era compatibile con le risorse finanziarie concesse all’ambito provinciale di Macerata. Preso atto del diniego, si provvedeva senza indugio ad inoltrare una successiva richiesta di finanziamento sempre alla Regione Marche, da imputare al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri di fine 2013, per il miglioramento sismico.

A giugno 2014 viene confermato l’inserimento in graduatoria del Comune di Tolentino e successivamente arriva la concessione del finanziamento di € 500.000. Tuttavia la somma non era ancora sufficiente per fare un intervento unitario e non s’intendeva interrompere troppo a lungo lo svolgimento dell’attività scolastica perché non sussisteva alcun pericolo di danno. Per recuperare le altre somme, è stata inoltrata sempre alla Regione Marche un’ulteriore richiesta di € 315.000 per l’inserimento nel piano triennale per l’edilizia scolastica 2015/2017 e ad aprile 2015 arrivava la comunicazione d’inserimento nelle graduatorie. Da quella data, malgrado il progetto fosse immediatamente cantierabile, non è stata ancora formalizzata la concessione del contributo finale. Il precedente finanziamento di € 500.000 non era utilizzabile per qualunque tipo di opera ma solo per il miglioramento sismico, sarebbero rimaste escluse quindi tutte le finiture di cui fa parte anche il controsoffitto caduto.

Nonostante l’assenza del decreto di finanziamento, il Comune di Tolentino ha esperito la gara d’appalto entro il primo termine utile indicato dalla Regione, vale a dire il 31.10.2015, gara aggiudicata provvisoriamente alla ditta Acciarri Costruzioni di Ascoli Piceno. Ad oggi, come da comunicazione della Regione Marche dell’11.1.2016, non è possibile iniziare i lavori per la mancanza del decreto di concessione. Si può capire come, nonostante il Comune fosse pronto con la progettazione ad approntare l’intervento già dal 2013, le lungaggini burocratiche che si stanno combattendo attraverso continui solleciti, impediscano ancora l’inizio dell’opera. Malgrado tutto, il Comune di Tolentino di concerto e grazie alla collaborazione della Dirigente Scolastica della Scuola Lucatelli ed alla disponibilità di tutto il personale docente ha realizzato gli interventi di somma urgenza per prevenire le situazioni che nell’ultimo periodo minacciavano l’aggravamento, coinvolgendo la stessa ditta Acciarri ed altre immediatamente disponibili sul territorio.

L’intervento per il ripristino del controsoffitto è stato più che tempestivo con ricostruzione ex novo dello stesso e consolidamento dell’esistente non danneggiato, solo per precauzione, fino a quando a giugno verrà sostituito. Conclude Pezzanesi: “Quest’azione grida vergogna e conferma quanto abbia male agito la precedente Amministrazione a cui spetterebbe solo un saggio silenzio. A conferma di ciò anche il recente intervento di sistemazione del muro in Via Nazionale che aggrava ulteriormente il peso sopportato dalla collettività.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2016 alle 23:30 sul giornale del 23 gennaio 2016 - 705 letture

In questo articolo si parla di politica, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asO2