Volley: la Lube si impone 3-0 a Latina

24/01/2016 - Latina si conferma facile preda per la Cucine Lube Banca Marche. Che poco prima di Natale nel palasport pontino aveva chiuso il suo 2015 con una vittoria (nell'andata dei quarti di Coppa Italia), e sempre contro la formazione laziale aveva iniziato in maniera più che positiva (un altro 3-0 nel ritorno di coppa) un 2016 che continua a sorridere alla squadra di Gianlorenzo Blengini.

Ex applaudito e vittorioso anche stasera al Pala Bianchini, con il terzo 3-0 rifilato ai ragazzi di Placì in un mese, stavolta dominandoli in occasione della 3ª giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai (25-18, 25-16, 25-17). Con i tre punti conquistati i biancorossi, che domani mattina partiranno per il Belgio (martedì alle 20.30 affronteranno il Roeselare nell'ultima giornata della Main Phase di Champions League), consolidano il secondo posto in classifica rimanendo ad un punto di distacco da Modena, oggi vittoriosa in trasferta sul campo del fanalino di coda Milano.

La partita Blengini conferma Cubelj in posto 4 con Juantorena piazzando Cester al centro con Podrascanin, mentre in posto 2 c'è Alessandro Fei, come era avvenuto nella sfida di domenica scorsa in campionato a Piacenza. Tutto facile per i cucinieri nel set d'apertura, con il primo break conquistato subito dopo il fischio d'inizio grazie ad un ace di Fei (2-0), e l'allungo firmato da un contrattacco di Cebulj (8-5). Latina sbaglia oltre il dovuto sia in attacco che dalla linea dei nove metri (9 errori punto), per Christenson e compagni è quindi sufficiente mantenere il cambio palla per firmare agevolmente l'1-0 nel computo dei set. Finisce 25-18, con il tabellino del parziale che registra Podrascanin top scorer con 5 punti (2 muri e un ace), uno in più di Fei 43%).

Cucine Lube Banca Marche che gioca sul velluto anche nel secondo set, in cui oltre al side out puntuale come un orologio svizzero (la mano calda di Cebulj produce 6 punti, 86% di efficacia su 7 schiacciate), merito anche dell'ispiratissimo regista americano Christenson (votato Mvp della partita, sigla anche 7 punti: 3 ace e 100% sui tocchi di seconda), funzionano a dovere anche il muro (quello di Cester su Sket vale il 12-8) e la battuta (prima quello di Juantorena scrive il 14-8, poi Cester per il 18-12).

Il tecnico di casa Placì gioca la carta Tailli (per Sket) per provare a raddrizzare la situazione, ma i marchigiani chiudono la pratica addirittura 25-16 con il primo tempo di un Cester presentatosi in grande spolvero (6 punti, 75% in attacco, due muri e un ace) dopo aver riposato in occasione del vittorioso match europeo giocato mercoledì contro il Belchatow. E anche nel terzo set, l'equilibrio dura soltanto fino a quota 9. Poi la cucine Lube Banca Marche scappa di nuovo pigiando sull'acceleratore con in contrattacchi di Juantorena (18-14) e Cebulj (23-17). Finisce 25-17, con Fei top scorer con 13 punti (50% in attacco, 2 muri e 1 ace), davanti a Cebulj (12 punti, 58% in attacco, 1 muro) e Cester (11 punti, 78% sui primi tempi, 2 muri e 2 ace).

Il tabellino

NINFA LATINA: Krumins n.e., Mattei 1, Sottile, Sket 5, Pavlov, Ferenciac, Romiti (L), Tailli 2, Hirsch 12, Yosifov 8, Rossi 1, Maruotti 6. All Placì.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei 13, Gabriele n.e., Parodi n.e., Juantorena 7, Vitelli n.e., Stankovic n.e., Christenson 7, Cester 11, Grebennikov (L), Miljkovic n.e., Corvetta n.e., Cebulj 12, Podrascanin 10. All. Blengini.

ARBITRI: Gnani (FE) - Rapisarda (UD).

PARZIALI: 18-25 (23'), 16-25 (23'), 17-25 (25').

NOTE: Spettatori 1500. Latina bs 10, ace 0, muri 5, errori 5, ricezione 37% (12% prf), attacco 41%. Lube bs 8, ace 9, muri 8, errori 5, ricezione 60% (33% prf), attacco 58%.

Le dichiarazioni del post partita

ALESSANDRO FEI: "Credo che Latina non abbiamo giocato al massimo delle proprie potenzialità, ma dall'altra parte va sicuramente detto che anche un po' di merito nostro c'è, perché siamo stati bravi a mettere i nostri avversari in grande difficoltà battendo molto bene e quindi allontanando la loro ricezione dalla rete. Poi superare il nostro muro non è così semplice: bravi tutti noi ad esprimere un'ottima prestazione. Sono contento di aver giocato, per poter così arrivare alle gare che contano nella forma migliore. Adesso partiamo subito per il Belgio, una gara importante per continuare sulla strada della crescita in vista della Coppa Italia: chiunque scende in campo sta giocando bene e speriamo di arrivare in al forum di Assago in queste condizioni. Ce la stiamo mettendo tutta e vogliamo portare a casa qualche trofeo importante per i nostri tifosi, che ci hanno seguito in tanti anche stasera".

ENRICO CESTER: "Un 3-0 che è andato via liscio, giocando veramente bene specialmente in battuta, gestendo al meglio ogni fondamentale. Si sta avvicinando a grandi passi la Final Four di Coppa Italia, ma prima ci aspettano altri impegni importanti come le gare di campionato con Padova e Perugia, ed ancor prima la trasferta di Champions League in Belgio. Vero che in Champions League abbiamo già chiuso in cassaforte il primo posto nel girone eliminatorio, e quindi anche la qualificazione ai Playoffs 12, ma ci siamo prefissi di giocare ogni gara al meglio, sfruttando ogni occasione per proseguire nella nostra crescita. E la partita di Roeselare non fa eccezione".

MICAH CHRISTENSON:"Vincere aiuta a vincere, è quindi indubbio che in questo 2016 abbiamo intrapreso la strada giusta. Adesso starà a noi riuscire a confermarci, soprattutto nelle partite a venire, alcune delle quali da dentro o fuori e con un trofeo importantissimo in palio. Il premio di Mvp? I riconoscimenti individuali non contano nulla, valgono invece le vittorie della squadra, quelle e solo quelle. La Lube nelle partite ufficiali sta producendo tutti i frutti del duro lavoro che svolgiamo quotidianamente al palasport di Civitanova Marche. E' bello giocare in questa squadra e in questo club, mi sento sempre di più a mio agio, e spero che continueremo a divertirci come siamo riusciti a fare stasera, su un campo tutt'altro che facile come questo di Latina".

GIANLORENZO BLENGINI: "Abbiamo vinto una partita che poteva essere complicata dal punto di vista dell'approccio - ha esordito l'allenatore della Cucine Lube Banca Marche, Chicco Blengini, a caldo sul Mondoflex di Latina, dopo il 3-0 rifilato alla sua ex squadra - Il nostro doppio successo in Coppa Italia poteva nascondere delle insidie per la gara di stasera, che andava affrontata al massimo e così è stato fatto, grazie all'ottimo impatto che abbiamo avuto sul match.

Questa Lube ha delle virtù, di cui una delle principali è senza dubbio il fatto di annoverare tanti giocatori che possono fare i titolari in tutti i reparti. Ed è importante che, oltre all'allenamento che gioco-forza non può essere molto visti i tanti impegni cui siamo chiamati settimanalmente, tra campionato e coppe, tutti abbiano campo e ritmo di gioco. Non sono banalità, bensì aspetti importanti per arrivare alle partite che contano con tutti gli atleti al loro meglio. Ora andremo in Belgio per giocare un match in cui cercheremo di non dimenticare quello che è un nostro caposaldo dal punto di vista della mentalità: quando ci sono punti in palio si gioca sempre per vincere".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2016 alle 21:13 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 714 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asRD