Tolentino: Biunivoco, il laboratorio al Castello della Rancia

Castello della Rancia Tolentino 28/01/2016 - Visioni inusuali al Castello della Rancia di Tolentino. Arriva Unvision, una giornata promossa da Popsophia, Accademia di belle arti di Macerata, Biumor e comune di Tolentino, che racconterà la videoart nella teoria e nella pratica.

Il 3 febbraio alle 15,30, al Castello della Rancia di Tolentino, l’artista e docente di Abamc Matteo Catani insieme a Paola Taddei (direttrice di Abamc) e Lucrezia Ercoli (direttrice artistica di Popsophia) spiegheranno come trasformare una visione in un’istallazione video, fruibile da tutti. Per l’occasione al castello della Rancia sarà allestita la video istallazione “Biunivoco”, realizzata da Matteo Catani. Visitata da centinaia di persone durante il festival di Popsophia ad agosto, Biunivoco arrederà nuovamente la chiesetta del castello.

"L’istallazione di Catani si fonda sostanzialmente su una rappresentazione i cui valori condivisi e le interpretazioni di fondo sono derivati da una civiltà dell’immagine prodotta e ordinata che si inserisce con sartorialità nella splendida cornice della cappellina del castello della Rancia - commenta Paola Taddei - In questo suo ultimo lavoro Catani offre allo spettatore un viaggio fantastico ed emozionante attraverso l’utilizzo di immagini che coinvolgono profondamente l’animo. L’Accademia grazie ai molti docenti professionisti, come Catani, produce una cultura che tende a diffondersi ed arricchire il territorio". Una collaborazione, quella tra Popsophia e Accademia di Belle Arti, che da anni «trasforma in arte i temi dei nostri festival – dice Lucrezia Ercoli – La dimostrazione di come la filosofia non abbia nulla da perdere nel contaminarsi con i linguaggi della multimedialità, che offrono al pensiero critico modi inediti di arrivare al grande pubblico".

A parlare della videoistallazione al centro della giornata è anche l’autore Catani: «”Biunivoco” gioca con la percezione dello spettatore e trasforma lo spazio offrendo un viaggio emozionale guidato dalle immagini, che interagiscono con le architetture della sala – spiega Catani - Durante la serata oltre a presentare la video installazione sia dal punto di vista artistico che tecnico si affronteranno tematiche inerenti le installazioni video e il loro utilizzo artistico, un frangente interessante della multimedialità che mi coinvolge personalmente come professionista del settore e ci coinvolge come Accademia che sperimenta nuovi veicoli comunicativi».





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2016 alle 15:09 sul giornale del 29 gennaio 2016 - 816 letture

In questo articolo si parla di attualità, popsophia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/as22