Macerata Che Sarà, campagna d'ascolto per la Macerata del futuro

12/02/2016 - Si apre in città una significativa “Campagna di ascolto”, che si pone l’obiettivo di stimolare e di raccogliere sollecitazioni e suggestioni intorno alle diverse “visioni di città” con la consapevolezza che immaginare e progettare la “Macerata Che Sarà” è una responsabilità di tutti.

Abbiamo scelto un approccio partecipativo per dare valore alle singole espressioni della città nella consapevolezza che la scelta di una strategia non può essere il risultato di una singola visione, ma l’incontro tra idee e bisogni delle tante realtà che abitano Macerata.

L’oggetto del percorso non è dunque la “valutazione” del Governo della città (per questo ci sono i luoghi istituzionali già previsti), ma la costruzione partecipata di una “visione di città”a partire dalla quale co-progettare e co-costruire la “Macerata Che Sarà”.

La costruzione di una “visione di città” sarà poi la piattaforma da cui partire per individuare le azioni su cui costruire il progetto del bando regionale ITI (Investimenti Territoriali Integrati). Per organizzare i lavori in modo da favorire la più ampia partecipazione e dedicare la maggior parte del tempo all’ascolto reciproco, vi proponiamo una scheda di lavoro da riconsegnare arricchita dalle analisi e dalle proposte che vorrete elaborare.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2016 alle 17:50 sul giornale del 13 febbraio 2016 - 493 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atDS