Volley: la Lube schianta 3-0 Milano nell'anticipo

14/02/2016 - Pratica Milano sbrigata in tre set per la Cucine Lube Banca Marche (25-20, 25-20, 25-17), che dunque vince agevolmente nell'anticipo della 7ª di ritorno della SuperLega Unipolsai tornando momentaneamente da sola sulla poltrona più alta della classifica, in attesa del risultato della Dhl Modena (ora a -3), in campo domenica a Latina.

I biancorossi di Blengini, che domattina partiranno per la Turchia dove martedì affronteranno l'Izmir nell'andata dei Playoffs 12 della Champions League, hanno intascato i tre punti senza incontrare intoppi di sorta al cospetto di una Revivre arrivata nelle Marche con un carico d'entusiasmo generato dalle due vittorie di fila conquistate nelle precedenti giornate, ma anche in emergenza centrali. Out Burgsthaler (problemi al polpaccio) e all'ultimo momento anche De Togni (febbre), in posto 2 accanto ad Alletti il tecnico Monti ha così dovuto sfoderare un Baranek in versione assolutamente inedita.

E' il servizio l'arma decisiva dei cucinieri, che nel primo parziale staccano gli avversari quando sulla linea dei nove metri si porta Osmany Juantorena. Le sue battute scardinano la ricezione dei lombardi consentendo a Christenson di innescare in sequenza il contrattacco, esaltando le doti sui primi tempi di Stankovic (4 punti, 80%) e Cester (67%). Lube avanti 16-11 dopo l'errore di Milushev su attacco scontato (per il bomber bulgaro 5 punti con un mediocre 33%), Lube che chiude 25-20 con Stankovic, registrando Juantorena top scorer con 5 punti. Blengini si concede la possibilità di far tirare il fiato all'italo-cubano sia nel primo (in campo Parodi, poi spazio anche per Priddy)che nel secondo set, in cui a scavare il gap è come detto sempre il servizio, ma stavolta quello del martello sloveno Klemen Cebulj, che dal 6-6 porta i suoi sull'11-6 firmando anche due ace.

Sul 18-11 i padroni di casa, che continuano a mettere in vetrina la coppia di centrali a tratti inarrestabile in attacco (100% di efficacia per entrambi, Stankovic si prende la palma del MVP), danno il campo anche alla diagonale Corvetta-Fei, chiude ancora Cebulj (5 punti) sul 25-20. Il terzo set è il più equilibrato del match, caratterizzato anche da ben quattro chiamate del video-check. La Cucine Lube Banca Marche continua ad alternare Juantorena a Parodi in posto 4 (nel finale c'è addirittura spazio per tutta la panchina), e se lo aggiudica da una parte capitalizzando al meglio ogni errore degli avversari, e dall'altra aggrappandosi ad un Ivan Miljkovic in crescita esponenziale: firma in questo parziale ben 5 dei suoi 8 punti totali (57% in attacco), finisce 25-17.

Il tabellino

CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Fei, Parodi 1, Juantorena 10, Vitelli n.e., Stankovic 9, Priddy 1, Christenson 3, Cester 8, Grebennikov (L), Miljkovic 8, Corvetta, Cebulj 10, Podrascanin n.e.. All. Blengini.

REVIVRE MILANO: Milushev 13, Gavenda n.e., Alletti 7, Sbertoli 1, Skrimov 9, Russomanno Dos Santos, Tosi (L1), Rivan n.e., Baranek 6, Boninfante, Burgsthaler n.e., Marretta. All. Monti.

ARBITRI: Zanussi (TV) – Bartolini (FI).

PARZIALI: 25-20 (27’), 25-20 (26’), 25-17 (26’).

NOTE: Spettatori 2023, incasso 6500 Euro. Lube bs 9, ace 4, muri 2, errori 5, ricezione57 % (36% prf), attacco 54%. Milano bs 15, ace 0, muri 3, errori 10, ricezione 42% (22% prf), attacco 42%.

Le interviste dopo il match

GIANLORENZO BLENGINI: "E' stata una buona partita, Milano ad onor del vero aveva assenze importanti e bisogna ricordarlo, ma la nostra squadra ha avuto un buon approccio ottenendo ciò che ci interessava, ovvero la vittoria piena. Siamo stati in campo con grande attenzione e voglia di vincere, interpretando bene l'importanza di questi tre punti. Stasera chiunque è entrato in campo ha fatto bene la sua parte, dunque credo che sia una gara positiva non solo per il risultato ma anche per questi aspetti. Tra tre giorni saremo di nuovo in campo in Turchia, ritmi a cui siamo abituati ormai da inizio anno: prepareremo la sfida all'Arkas Izmir il meglio possibile, cercando di limare le nostre imperfezione e analizzando le qualità dei nostri avversari, una squadra attrezzata e difficile da affrontare e battere"

DRAGAN STANKOVIC: "Abbiamo giocato con la giusta determinazione per ottenere il risultato che cercavamo. Sicuramente siamo stati bravi a non concedere nulla ai nostri avversari, trovando la giusta continuità e una crescita nel nostro gioco. Siamo pronti alla sfida di domenica prossima contro Modena, che probabilmente sarà decisiva per il primo posto in classifica in Regular Season. Ma prima di pensare a questa gara, dobbiamo concentrarci al meglio per l'impegno di martedì in Champions League ad Izmir: due gare toste in una settimana dove dare il massimo".

KLEMEN CEBULJ: "Ci siamo preparati molto bene per affrontare la sfida di stasera contro Milano, consapevoli che ogni partita è molto importante in questa stagione. Siamo rimasti concentrati dall'inizio alla fine della gara, entrando in campo quasi tutti: siamo contenti perché il match è stato approcciato molto bene senza black out. Stiamo lavorando bene in questo periodo, e si può sempre migliorare. Ora pensiamo alla partita che ci attende ad Izmir, fondamentale per la Champions League: vogliamo andare a vincere in Turchia. Poi sarà il momento di Modena, ma adesso mente concentrata esclusivamente sul match di martedì".

JENIA GREBENNIKOV: "Abbiamo giocato bene stasera, conquistando l'intera posta ed era l'obiettivo principale di questa giornata. Penso si sia visto come abbiamo iniziato la partita con la giusta concentrazione, mantenendola poi per tutto il resto della gara. E ora sarà subito Champions League, con l'obiettivo di giocare con continuità anche in Turchia per ottenere un fondamentale successo nel match di andata sul campo dell'Arkas Izmir".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2016 alle 15:36 sul giornale del 15 febbraio 2016 - 419 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atGw