All'esame per la patente di guida con un trasmettitore ed un auricolare, denunciati

07/03/2016 - Tentano di conseguire la patente di guida in maniera illecita ma due candidati di nazionalità indiana e marocchina, rispettivamente classe 1985 e 1991, sono stati scoperti dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione di Polizia Stradale di Macerata, diretta dal vice questore aggiunto Stefania Minervino, in collaborazione con la Motorizzazione Civile di Macerata.

Lunedì, durante la seduta di esame, il personale addetto alla vigilanza ha notato il comportamento anomalo dei due candidati.

La Polizia Stradale, allertata e giunta subito sul posto, ha rintracciato in via Annibali le due persone che avevano appena sostenuto e superato l’esame di teoria per il conseguimento della patente di guida.

Sottoposti a perquisizione i due, sotto gli indumenti, sono stati trovati in possesso di un trasmettitore fissato al corpo con nastro adesivo e collegato ad un modem posizionato all’altezza dello sterno che, a sua volta, trasmetteva ad un mini ricevitore auricolare occultato nell’orecchio. Il tutto utilizzato per comunicare a distanza e trasmettere immagini all’esterno.

Pertanto l’intero impianto è stato sequestrato ed i due uomini denunciati. I loro esami sono stati conseguentemente invalidati.

Le indagini proseguono per risalire ai realizzatori del complesso sistema, i quali percepiscono, per ogni candidato promosso, mille euro.







Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2016 alle 23:43 sul giornale del 08 marzo 2016 - 536 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auzD





logoEV