70 anni fa il diritto al voto alle donne, a Macerata convegno

21/03/2016 - ​"Con la crisi economica si è riaffacciata in Italia una inaccettabile condizione di disuguaglianza della donna. Garantire oggi pari diritti significa impegnarsi davvero e fino in fondo per dare alle famiglie italiane servizi e diritti che permettano alle donne di non essere schiacciate nella sfera domestica".

E' la riflessione che la Vicepresidente dell'Assemblea legislativa Marzia Malaigia ha proposto oggi pomeriggio a Macerata, in apertura del convegno "70 anni e un futuro ancora davanti", promosso dalla Commissione regionale per le Pari opportunità, con l'Unimc e il Consiglio regionale.

Nel 1946, in occasione del referendum repubblicano, per la prima volta le donne italiane esercitarono il diritto al voto, "un diritto - ricorda la Vicepresidente - che resterà una pura formalità, fino a quando le strutture rpolitiche non saranno popolate da donne libere di fare, e libere di scegliere". E a mettere a rischio la partecipazione femminile sono oggi tante crisi. La crisi economica e la conseguente crisi del vecchio modello di welfare, che "rischia di scaricare sulle donne il peso gravoso delle attività di cura e assistenza all'interno delle famiglie".

La crisi del lavoro con la precarizzazione, che "per le giovani si traduce in un'alternativa secca e intollerabile tra maternità e posto di lavoro". All'incontro, ospitato nella sala Sbriccoli della biblioteca didattica dell'Ateneo, la presidente della Commissione per le pari opportunità Meri Marziali ha sottolineato l'obiettivo dell'iniziativa: "riflettere sull'importanza del diritto al voto e sancire il passaggio dalla stagione dei diritti alla stagione delle politiche per le donne".

"La partecipazione democratica delle donne nella formazione delle leggi non è solo formale - ha insistito Marziali - perchè il loro contributo aiuta a promuovere leggi che influiscono favorevolmente sulla vita quotidiana delle donne e ridanno un senso alla vita politica". Tra i relatori la senatrice Irene Manzi, la vicepresidente della Fondazione Nilde Iotti Francesca Russo e il professore Marco Severini (Unimc).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2016 alle 17:58 sul giornale del 22 marzo 2016 - 749 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au6P