Tolentino: presentato ufficialmente il progetto "Controllo del Vicinato"

13/04/2016 - Presentazione ufficiale del progetto "Controllo del Vicinato" martedì sera 12 aprile, alla Sala consiliare del Comune di Tolentino.

Il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, il Capo di Gabinetto della Prefettura di Macerata Marco Cacciaguerra, Andrea Innocenzi della Questura di Macerata, il Maggiore Cosimo Lamusta Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Tolentino, l'Assessore alla Sicurezza del Comune di Tolentino Giovanni Gabrielli e il Comandante della Polizia Locale di Tolentino David Rocchetti hanno illustrato ai Presidenti e ai componenti dei Comitati di Quartiere e di Contrada, oltre che ai cittadini presenti, le peculiarità del controllo, sul territorio, fatto direttamente dai residenti.
Nell'intervento di apertura il Sindaco Pezzanesi ha auspicato da un lato una diretta partecipazione costruttiva da parte dei cittadini che sono chiamati ad essere parte attiva nel controllo della propria zona di residenza e dall'altro di avere, a livello legislativo, regole certe che possano portare alla condanna di coloro che si sono resi colpevoli di furti e/o atti criminosi.

Il Capo di Gabinetto Marco Cacciaguerra ha precisato che il Controllo del Vicinato vuole favorire l'organizzazione di un gruppo, autocostituitosi, per essere di ausilio alle Forze dell'Ordine. Ruolo importante è quello del referente che, oltre a coordinare il proprio gruppo, dovrà effettivamente svolgere il ruolo di collegamento e di comunicazione con Carabinieri e Polizia. Il Controllo del Vicinato – ha detto - ha una funzionalità maggiore quando è riferito ad una precisa dimensione territoriale, come ad esempio, un quartiere oppure un viale o una frazione. Un progetto di sicurezza partecipata per prevenire reati criminosi resa anche più incisiva da una apposita cartellonistica che avverte che è attivo il Controllo del Vicinato. Infine Cacciaguerra ha informato che si sta lavorando per concludere un accordo con gli istituti di credito per avere prestiti a tasso agevolato per l'acquisto di sistemi di allarmi, primo deterrente contro i furti.

Andrea Innocenzi dirigente della sezione Anticrimine della Questura ha illustrato le modalità con cui agiscono i ladri e malfattori che utilizzano tecniche sempre più sofisticate per eludere videosorveglianza e rilievi scientifici che consentano di risalire ai colpevoli. Inoltre ha consigliato di modificare alcuni consueti comportamenti come il lasciare le chiavi sulla porta di casa o direttamente in auto che certamente favoriscono i malviventi.

Il Maggiore Cosimo Lamusta Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Tolentino ha sottolineato che l'avvio di questo importante progetto rafforzerà i già ottimi rapporti tra l'Arma e i cittadini. Oltre a migliorare il controllo del territorio il progetto sarà utilissimo per attenzionare situazioni e persone sospette e quindi sarà molto utile per la gestione della sicurezza sul territorio. Il Maggiore Lamusta ha anche confrontato i dati 2015 a quelli di questo 2016 evidenziando che i furti sono in calo a testimonianza di un lavoro costante da parte dei Carabinieri.

In conclusione l’Assessore alla Sicurezza Giovanni Gabrielli ha ricordato che quanto prima verrà scelto un referente del progetto e subito dopo avverrà la firma del protocollo d’intesa con la Prefettura che di fatto darà l’avvio al Controllo del Vicinato. Intanto sono in programma altri incontri informativi sul progetto con diversi Comitati di Quartiere e di Contrada.
All'incontro hanno partecipato il Vicesindaco Emanuele Della Ceca, l'Assessore Silvia Luconi, i Consiglieri Francesco Colosi e Antonio Trombetta e anche gli agenti della Polizia locale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2016 alle 23:13 sul giornale del 14 aprile 2016 - 933 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, controllo del vicinato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avRp