A Scuola di Latte con Tre Valli: anche la Don Luigi Sturzo di Treia tra le partecipanti

24/05/2016 - Manca ancora qualche giorno alla chiusura dell’anno scolastico, ma nelle Marche c’è una scuola che ha già raggiunto il traguardo e si prepara a festeggiare alla grande: è “A scuola di latte”, l’iniziativa promossa per il secondo anno sul territorio da TreValli per condurre gli alunni delle primarie alla scoperta del mondo lattiero-caseario e delle buone abitudini a tavola attraverso un percorso didattico abbinato a un concorso a premi.

Anche quest’anno “A scuola di latte” ha premiato le classi che hanno presentato alla fine del percorso gli elaborati più interessanti, divertenti e creativi e quest’anno a vincere il primo premio, una lavagna LIM, è stata la classe 4 A della Scuola Primaria Pietralacroce di Ancona.

Giovedì 26 maggio alle ore 9,30 presso i locali adiacenti alla scuola in Via di Pietralacroce n.45 si terrà la festa conclusiva di premiazione dei vincitori con la partecipazione delle autorità scolastiche e istituzionali: tra premiazioni, giochi, degustazioni, sarà un appuntamento all’insegna dell’allegria e del coinvolgimento e un’occasione speciale per condividere tutti insieme il gusto di crescere sani e consapevoli.

Al secondo posto si è classificata la classe 2° della Scuola Primaria Rodari di Numana, che ha vinto un PC, mentre al terzo posto ha vinto una stampante A3 “plus” la classe 4° A del Plesso Marconi di Falconara Marittima. Le classi classificate dal quarto al decimo posto che riceveranno una stampante A4 “Standard” sono: 3° A, Scuola Primaria “Don Luigi Sturzo”, Chiesanuova - Treia; 1° B, Scuola Primaria Borgo Costa, Porto San Giorgio; 5° A, Scuola Primaria Aldo Fiorini, Castelleone di Suasa; 3° A, Scuola Primaria “Bruno da Osimo”, Osimo; 4° A, Scuola Primaria Ugo Betti, Camerino; 3° A, Istituto Scolastico Comprensivo, Cupra Marittima; 2° A, Scuola Primaria Simone Cantarini, Pesaro.

“Lavorare con le scuole è sempre sorprendente – commenta Paolo Fabiani, presidente di TreValli. – La partecipazione di docenti e alunni alla seconda edizione di ‘A scuola di latte’ ci conferma il valore dell’iniziativa e la qualità del progetto educativo che abbiamo proposto. I docenti stessi hanno ‘dato i voti’ in un sondaggio di gradimento e hanno espresso concordemente un giudizio molto positivo sull’esperienza considerandola utile e stimolante per i bambini.”

“L’entusiasmo con cui le scuole hanno aderito anche quest’anno al progetto – continua Giulia Marini, Business Innovation Manager di TreValli – è un segno positivo della crescente attenzione ai temi dell’educazione alimentare. È sempre una grande soddisfazione per noi vedere come i bambini possano avvicinarsi a questi temi in maniera divertente: gli elaborati con cui le scuole hanno partecipato al progetto confermano un approccio ironico e costruttivo da parte di tutte le classi.”

E infatti gli alunni si sono messi in gioco con entusiasmo realizzando elaborati video, fotografici o grafici, comunicando i contenuti appresi durante il progetto in maniera originale e creativa e dimostrando che si può imparare una corretta alimentazione divertendosi. È possibili farsi un’idea della laboriosità degli alunni visitando la pagina facebook del progetto, mentre a breve sul sito www.ascuoladilatte. it sarà invece pubblicato un estratto degli elaborati finali.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2016 alle 13:09 sul giornale del 25 maggio 2016 - 402 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, pesaro, camerino, trevalli, a scuola di latte