Montelupone: Infiorata 2016

31/05/2016 - L’Infiorata 2016 di domenica scorsa, giorno del Corpus Domini, tramanda a Montelupone una tradizione che emana un fascino particolare: la religiosità dei tanti fedeli che sfilano tra vie e vicoli, l’antico rito popolare dei fiori per le vie e la suggestiva scenografia floreale in piazza, in uno scenario unico, si fondono in una atmosfera rigenerante, tutta da vivere.

“Quelli dell’Infiorata”, così si chiamano i tanti volontari che ogni anno si prestano ad un lavoro certosino e sempre pieno di imprevisti, hanno raccolto e selezionato i fiori solo il giorno precedente, poi li hanno puliti uno per uno e suddivisi in base al colore. Intanto i coniugi architetti Michela Kumka e Andrea Stortoni, avevano disegnato il soggetto per poi tracciarlo in formato maxi sul selciato della piazza.

Il tema 2016 è stato preso dal logo ufficiale del Giubileo ispirato alla Misericordia: il Cristo che porta in spalla un diseredato. La tunica rossa del Cristo, invece che bianca, perché risaltasse meglio sulle selci chiare. Disegnare con i fiori la barba di Gesù, le stimmate sulle sue mani, i capelli, l’aureola, i tre occhi che sembrano quattro per un sapiente effetto ottico, non è stato semplice, anche perché la parte finale è stata realizzata sotto la pioggia, neutralizzata con teli di plastica.

Alla fine, il meteo si è messo sul bello e la processione, verso le ore 19, si è snodata per le vie ornate di fiori.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2016 alle 18:09 sul giornale del 01 giugno 2016 - 749 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montelupone, montelupone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axBl