I edizione della Mezza Maratona dei due Conventi Forano-Treia

05/06/2016 - Giovedì 2 giugno la Città di Treia è stata teatro di un’altra manifestazione sportiva, dopo la Magnalonga dello scorso 15 maggio: la "Maratonina dei due conventi".

Da Forano al SS. Crocifisso, un percorso di circa 21 chilometri, che ha collegato, il 2 giugno scorso, mediante un itinerario molto bello in mezzo al verde della campagna maceratese, i due conventi francescani, uniti da una storia secolare e affascinante. Un grande spettacolo lungo tutto il percorso, con condizioni meteo incerte, ma ideali per una maratonina.

Particolare il significato di questa Maratona che ha rappresentato un'occasione di sana competizione sportiva e di riflessione spirituale, come ha affermato padre Luciano Genga, Guardiano del SS. Crocifisso, ribadendo lo stretto legame che unisce i due conventi di Forano e Treia: difatti, nel luogo in cui oggi sorge il Santuario del SS. Crocifisso vi era un tempio pagano, poi trasformato in tempio cristiano e preso in custodia dagli stessi frati di Forano.

Un solido legame che dura da secoli e che in occasione della Maratonina è stato messo in risalto da questo evento.
La Maratonina, indetta dalla Federazione Italiana Atletica Leggera, è stata organizzata dalla Polisportiva Montecassiano a.s.d. – Sezione Atletica leggera, con il patrocinio dei comuni di Treia e di Appignano, sotto l’egida della Provincia Picena San Giacomo della Marca dei Frati Minori.

La gara aveva rilievo regionale: era infatti la prima prova del campionato di società Master nel calendario della FIDAL Marche. Una occasione, anzi due, sono state offerte anche a chi ha voluto partecipare in maniera non competitiva: la maratona non competitiva di 10 chilometri e la passeggiata di 5 chilometri svolta attraverso un percorso nei dintorni di Treia: occasioni per tutte le potenzialità.
Alla partenza da Forano sono stati circa 200 gli atleti iscritti e subito al via, per quanto riguarda la gara agonistica, un terzetto, composto da El Mounim Grande Città di Genova, Massimiliano Strappato Atl. Amatori Osimo e Gramaccini ha staccato il gruppo iniziale.

Il percorso di tipo misto, a tratti pianeggiante e con sali e scendi tra le campagne appignanesi e treiesi, comprendeva un ultimo tratto di circa 2,5 Km in leggera salita.
Al traguardo presso il SS. Crocifisso di Treia è arrivato primo El Mounim con il tempo di 1h 13’48”, seguito da Massimiliano Strappato con il tempo di 1h 15’03”, terzo Gramaccini per gli uomini, mentre per le donne la prima è stata Luna della Grottini Team con il tempo di 1 h30’ 27”, poi Capobelli della Amatori Osimo con il tempo di 1h 32’20” ed infine terza Cesarini.
Per la Polisportiva Montecassiano (organizzatore insieme al Comitato festeggiamenti del SS. Crocifisso e al Comune di Treia), primo La Riccia Angelo 32° classificato, Borgiani 44°, Barboni 94°, Giustozzi 115° , Paparelli 132°, Ceresani 163°.

Volendo tracciare un bilancio della manifestazione, questo è da considerarsi senz'altro positivo e lascia ben sperare per le future edizioni.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2016 alle 00:46 sul giornale del 06 giugno 2016 - 727 letture

In questo articolo si parla di attualità, treia, Comune di Treia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axKY