Musicultura 2016: Edoardo Bennato tra gli ospiti

11/06/2016 - Mentre le serate di Musicultura del 23 e del 25 giugno all’Arena Sferisterio registrano già il tutto esaurito e quella di venerdì 24 corre verso il sold out, il cartellone del festival si arricchisce del nome di un nuovo, graditissimo ospite: Edoardo Bennato, che con la band al completo salirà sul palco la sera del 24.

La bella notizia della partecipazione del cantautore partenopeo, coincide col giorno in cui Musicultura ufficializza il programma di quello che a tutti gli effetti è diventato un festival nel festival: la Controra. Presentato ieri a Macerata in conferenza stampa il ricchissimo programma di eventi della Controra dal 20 al 26 giugno da Piero Cesanelli Direttore Artistico del Festival e da Ezio Nannipieri Vice Presidente di Musicultura alla presenza del Sindaco di Macerata Romano Carancini e dell’Assessore Stefania Monteverde.

“Con grande fermento e ringraziamento nei riguardi dell'associazione Musicultura, - ha dichiarato il Sindaco di Macerata Romano Carancini - affrontiamo la Controra, che dal 2011 è un tempo d'incontro bellissimo dentro la città, con un incedere meno frenetico e mondano rispetto alle tre serate finali. La controra generalmente è il tempo del rinfresco dal caldo ed è la stessa cosa che avviene a Musicultura quando, attraverso la settimana, l'intero territorio si ritrova ad ascoltare, partecipare, vivere ed emozionarsi nell'attesa delle serate “calde” in Arena. Il centro, le piazze e le vie diventano il teatro dell'incontro con gli artisti e questo è il miglior modo di dimostrare come la cultura debba essere un momento in cui le persone non subiscono l'evento culturale ma lo vivono.”

“Da vari anni la Controra è un festival nel festival, - ha detto Piero Cesanelli direttore artistico di Musicultura - ha acquisito un suo fascino e una sua autonomia diventando a tutti gli effetti la parte più curiosa di Musicultura. Le esibizioni degli ospiti sul palcoscenico dello Sferisterio saranno soltanto delle pillole, per via dei tempi radiofonici e televisivi, che si vanno a dilatare negli eventi della Controra. I vari segmenti della musica popolare quest'anno sono declinati in un panorama affascinante, quello del blues. Tutti i grandi ospiti ospiti sul palco dell'Arena sono particolarissimi: tanto per citarne uno, l’ultimo annunciato oggi Edoardo Bennato, che è già stato da noi, rileggerà il suo repertorio in maniera molto originale, con la sua band al completo. Un'altra operazione prestigiosa è la collaborazione, creata ad hoc in occasione del festival, tra James Senese e i Napoli centrale, che si riproporranno sul palco dello Sferisterio dopo anni di silenzio.”

La “Controra” offre un cartellone vibrante di appuntamenti diversi per tematiche, suggestioni, formato: concerti, recital, reading, incontri con gli ospiti, mostre, happening. Attorno alla musica e alla canzone graviteranno altri linguaggi e prospettive culturali, lo spettatore potrà accedere gratuitamente a tutti gli eventi: a lui decidere come dosare la curiosità della scoperta, il gusto dell’approfondimento, la pienezza del divertimento. Sono sei le postazioni pronte ad accogliere gli ospiti in cartellone e gli appassionati che vorranno seguirli nelle performance, tutte le location sono disseminate nel centro storico di Macerata: Piazza Cesare Battisti, il Cortile del Palazzo Municipale, il Cortile di Palazzo Conventati, gli Antichi Forni, il Cortile di Palazzo Ciccolini, la Loggia del grano.

Orari e contenuti delle iniziative in programma – al ritmo di tre, quattro e anche cinque per giorno - sono disponibili su www.musicultura.it. Per lo spettatore non sarà facile scegliere tra molteplici suggestioni, anche concomitanti. Alcuni “piatti” del ricco “menu”? Imperdibile ad esempio il concerto della Treves Blues Band del giorno di apertura (lunedì 20, Piazza Battisti – 21.30) e, lo stesso giorno, l’incontro con chi ha fatto dell’arte dell’aforisma una ragione di vita, ovvero Roberto Gervaso (18.30, Palazzo Conventati). La mostra agli Antichi Forni, aperta per l’intera settimana, è il piccolo omaggio di Musicultura a un grande artista prematuramente scomparso, che proprio da Musicultura - dove risultò vincitore del concorso nel 1993 e nel 1994 - spiccò il volo verso una carriera internazionale ricca di soddisfazioni: Gianmaria Testa. E sarà un caro amico di Gianmaria, Giuseppe Battiston, a dedicargli (martedì 21, Palazzo Conventati, 18.30) un intenso reading tratto dal libro “Da questa parte del mare”.

Lo Stato Sociale, la giovane band bolognese che ha sparigliato schemi e certezze della canzone d’autore arriva alla Controra (giovedì 23 giugno, Palazzo Conventati, 18.30) con “Il movimento è fermo”, il suo primo romanzo fresco di stampa. Nello stesso giorno (Palazzo Municipale, 18.00), la collaborazione tra Musicultura e l’Istituto Confucio di Macerata apre la finestra sull’affascinante orizzonte musicale di Li Daiguo. La coraggiosa testimonianza di vita raccontata da Cesare Bocci e Daniela Spada in ”Pesce d’Aprile” ed i versi del grande poeta polacco Adam Zagajewski, più volte candidato al Nobel per la letteratura, chiamano a raccolta gli appassionati venerdì 24 al Palazzo Municipale (17.30 e 18.45).

Sul fronte musicale, nello stesso pomeriggio, Eugenio Finardi racconta 40 anni di Musica Ribelle (Palazzo Conventati) e James Senese Napoli Centrale suonano in Piazza Battisti. L’intelligenza ed il sense of humor impossibili da incasellare di Nino Frassica danno appuntamento al pubblico sabato 25 a Palazzo Conventati (18.30), alla stessa ora Federico Zampaglione risponderà in Piazza Battisti alle domande di John Vignola e degli spettatori. Simone Cristicchi ripercorrerà domenica 26 (Palazzo Conventati, 18.30) i suoi dieci anni di “cantattore”; mentre non lontano, al Palazzo Municipale, la simpatia di Ninetto Davoli farà da filo conduttore al racconto di una vita vissuta intensamente e sempre a viso aperto. A scovare e disegnare in diretta il fascino architettonico della città di Macerata ci penseranno gli studenti del corso di Illustrazione dell’Accademia delle Belle Arti, guidati dal prof. Mauro Evangelista, sguinzagliati per vie, vicoli e piazze nella settimana della Controra. Cultura, arte e spettacolo convivranno con la sensibilità per il sociale.

Musicultura scende in campo nel 2016 al fianco del Comitato Marche dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro: per tutta la settimana i volontari dell’Associazione saranno presenti nei punti di distribuzione della rassegna per offrire materiale informativo su prevenzione e corretti stili di vita e per distribuire, a fronte di un contributo, le t-shirt e le shopper AIRC-Musicultura. Musicultura destinerà inoltre ad AIRC il 50% del ricavato dalla vendita dei CD prodotti per questa edizione.
La Controra di Musicultura è realizzata in collaborazione e sintonia col Comune di Macerata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2016 alle 19:32 sul giornale del 13 giugno 2016 - 775 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, musicultura, musicultura festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ax2r