Bomba d'acqua su Amandola, disagi e smottamenti

01/08/2016 - In pochissimo tempo è caduta una quantità di acqua devastante su tutto il territorio. Il Sindaco Marinangeli sul posto insieme al Vice Sindaco Pochini.

Una vera e propria bomba d'acqua si è abbattuta, oggi pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18, nel territorio di Amandola causando disagi alla viabilità. Strade devastate su tutto il territorio montano. In pochissimo tempo è caduta una quantità di acqua impossibile da far ricevere a tombini, canali. Particolarmente colpite le frazioni di San Ruffino, Caccianebbia, Spiazzette e tutto il crinale che dal territorio di Amandola avvicina il comune maceratese di Monte San Martino. Chiuse a senso unico alternato la strada che porta alla frazione di Friano e chiusa la strasa che collega la zona di Vestivano, chiusa la strada che collega la zona di Vesciano. Si registrano danni ad aziende agricole della zona, alle strade comunali e vicinali. Si sono messi subito in attività i mezzi di pronto intervento e sono state predisposte le operazioni di sistemazione e ripristino della viabilità.

Monitorano la situazione il Sindaco Adolfo Marinangeli ed il Vice Sindaco Giuseppe Pochini con la collaborazione del sindaco di Monte San Martino Valeriano Ghezzi. Il Sindaco Marinangeli "Garantire il massimo della sicurezza e transitabilità in un momento dove è alta la presenza di turisti stranieri".







Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2016 alle 19:59 sul giornale del 02 agosto 2016 - 389 letture

In questo articolo si parla di cronaca, andrea leoni, fermo, amandola, vivere fermo, monte san martino, adolfo marinangeli, articolo, giuseppe pochini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azQf